La donna costretta ad abbandonare la sua bambina durante la guerra la ritrova 44 anni dopo

Sicuramente per una madre, abbandonare i propri figli è qualcosa di veramente spaventoso. In tantissime inorridiscono all’idea di vedersi privati dei loro affetti più cari, ma a volte, certe circostanze costringono ad adottare delle misure decisamente drastiche. È quello che è successo durante la guerra del Vietnam.

In questo periodo una donna di nome Nguyen Thi Dep, a soli vent’anni ha dovuto combattere una battaglia veramente ardua, dovendosi occupare di quattro sorelle minori e di un padre malato. Questa ragazza aveva un disperato bisogno di denaro per riuscire a mantenere la propria famiglia ed occuparsi delle sorelline.


credit: Youtube/WMTW-TV

Fortunatamente conosceva l’inglese e ha trovato lavoro a Saigon, come operatrice telefonica e addetta alle pulizie nella base dell’esercito americano. In questo luogo ha conosciuto un sergente americano di nome Joe O’Neal, con cui ha avuto una relazione, che l’ha vista rimanere incinta.

Dopo la fine del conflitto, con gli accordi di pace di Parigi, i militari americani furono costretti a lasciare il paese nel 1973 e Joe dovette lasciare Dep, quando era incinta di soli due mesi. La donna ha partorito una splendida bambina, chiamandola Phuong Mai e per i primi tre anni di vita ha vissuto con la madre, fino a che le truppe comuniste non hanno cominciato a prendere di mira i bambini di razza mista, considerandoli come “figli di traditori”.


credit: Youtube/WMTW-TV

Per il terrore che potesse accadere qualcosa alla sua bambina, Dep ha dovuto prendere una decisione difficilissima, ovvero quella di lasciare la bambina in un orfanotrofio, dove avrebbe preso parte all’operazione Babylift, che si occupava di trasportare negli Stati Uniti tantissimi bambini vietnamiti, per l’adozione. Solamente molti anni dopo, quando la situazione nel paese si è stabilizzata, Dep ha iniziato la sua ricerca per trovare la figlia.

La donna ha inviato lettere alle agenzie di adozione, che hanno sempre ignorato e ha chiesto anche l’aiuto di Joe. Per 40 anni la donna ha cercato inutilmente la figlia, finché non ha ricevuto l’aiuto di un vietnamita espatriato in Florida, di nome Vu Le, che le ha fornito un supporto.


credit: Youtube/WMTW-TV

Insieme sono riusciti a rintracciare Mai, che adesso si chiama Leigh Smalls ed ha vissuto una vita felice con i genitori adottivi, ma che desiderava conoscere la sua madre naturale. Le due donne sono riuscite a rivedersi e le emozioni sono state tantissime e il video del loro ricongiungimento è andato persino in onda sulla ABC, facendo conoscere al mondo la loro storia.