Jim Carrey racconta come l’arte lo salva dalla depressione. Il suo mini documentario

Anche le star del mondo del cinema possono vivere problemi personali. Non è detto che la fama, il successo e i soldi siano sempre motivo di rivalsa e benessere.

Jim Carrey è un attore poliedrico famoso in tutto il mondo per i ruoli che ha interpretato nei film più diversi, che gli hanno concesso di raggiungere una enorme popolarità.

Foto:Youtube/Jim Carrey – I Needed Color

Eppure ha voluto fortemente recitare in un documentario, anzi, mini-documentario di sei minuti, per raccontare come l’arte lo salvi dalla depressione, una brutta bestia che colpisce ben 350 milioni di persone in tutto il mondo, secondo gli ultimi dati raccolti dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Jim Carrey riesce a combatterla a suon di pennelli e colori. Il documentario si intitola “Jim Carrey: I needed Color” ed è uscito nell’agosto del 2017 sulla piattaforma Vimeo.

L’attore è alle prese con il suo hobby, utilissimo per “guarire un cuore ferito”. In sei anni di lontananza dal piccolo e grande schermo, dal mondo dello spettacolo, si è dedicato in maniera spassionata al suo  hobby, con immensi risultati: Jim si è immerso a tutto tondo nella sua  passione, ed è riuscito a non affogare nel dolore immergendosi totalmente nei suoi sentimenti.

Jim pensa che ciò che rende qualcuno un artista sia il fatto di creare modelli della propria vita interiore, a seconda di quello che proviamo e delle emozioni e dei sentimenti che ci portiamo dentro.

Il filmato ha superato già i 5 milioni di views, Carrey afferma che la pittura lo libera dalle angosce, dal futuro, dal passato, dai rimpianti, dalle preoccupazioni.

L’arte ha un valore terapeutico per alcune particolari condizioni e rappresenta un mezzo per esprimere e comprendere certe emozioni. Jim Carrey lo sa bene e per questo motivo ha voluto recitare in questo particolare documentario.

Potrebbe interessarti anche: Le persone che piangono molto hanno una personalità particolare segnata da alcuni tratti unici. Sei tra queste?