Impara a piantare fragole in una tazza in casa tua. Succose e biologiche!

Tutti vanno letteralmente pazzi di questo frutto estivo, dolce e succoso. Il prezzo delle fragole purtroppo cresce sempre di più e ogni anno sono molte le persone che se ne privano per mancanza di fondi.

Inoltre, spesso quelle presenti sul mercato si deteriorano facilmente e, all’interno delle vaschette, sono davvero pochi i frutti buoni da mangiare, molte volte infatti si trovano frutti marci o schiacciati. Un ottimo rimedio che ci permette di mangiare le fragole senza spendere troppo è quello di imparare a coltivarle, in maniera tale da averne sempre a disposizione.

Possiamo coltivare le fragole anche se non abbiamo una casa con il giardino, tutto quello che ci occorre è un vaso, di quelle che non si utilizzano tanto spesso.
Ecco a voi Come coltivare le fragole in un vaso:

1 . Per prima cosa comprate una vaschetta di fragole al supermercato. Scegliete da una a tre fragole, devono essere mature ma non eccessivamente morbide e non devono presentare segni di muffa, ammaccature o segni di decomposizione.

2. Aiutatevi con un coltello, premetelo delicatamente sulla superficie della fragola in maniera tale da estrarre i semi. Li riconoscerete facilmente, i semi di fragola si trovano sulla buccia e sono quei puntini marroni che caratterizzano il frutto. Raccogliete i semi e asciugateli con l’ausilio di un rotolo di carta da cucina, posizionateli su in piatto e fateli asciugare completamente. Dovete provare a raccogliere circa una trentina di semi.

3. Per coltivare i semi dovete munirvi di un vaso che abbia una profondità di circa 25/30 centimetri e che abbia dei fori sul fondo per consentire il drenaggio dell’acqua. Dovete soltanto riempirla di terriccio.

4. bagnate uno stecchino e raccogliete u paio di semi. Successivamente depositate i semi sulla terra, ma non copriteli troppo. Devono riuscire ad uscire facilmente dalla terra.

5. Annaffiate il vaso. Per farlo versate in un contenitore un terzo di acqua e due terzi di acqua ossigenata. Dopodichè inumidite il terreno con poche gocce di acqua. Questo va fatto finché i semi non saranno germogliati. Questo li aiuterà a crescere, dato che il perossido di idrogeno è un ossidante naturale.

6. Mettete il vaso in un luogo caldo, come ad esempio la cucina. Lasciate le fragole circa otto ore al sole e ricordatevi di annaffiarle almeno due volte a settimana. Meglio se giornalmente e con poche gocce al giorno, senza mai “annegarle”

7. Dopo qualche settimana dovrebbero spuntare i primi germogli. Questo espediente vi permetterà di coltivare delle ottime fragole biologiche in casa e senza ulteriore spreco di denaro. Ricordate, le fragole sono ricche di vitamina C, favoriscono l’assorbimento di ferro e aiutano a combattere malattie quali l’anemia.

LEGGI ANCHE: Impara a piantare un limone in una tazza e la tua casa avrà sempre un buon odore

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: