Il peccato capitale di ogni segno zodiacale

La storia dei sette peccati capitali è molto antica e ci riporta a tempi molto lontani, ma ci sono persone che non riescono a tenersi lontane da questo stato.
Oggi vogliamo parlarvi dei segni in cui il peccato capitale tocca vette inaspettate e ci riporta ad uno stato di primordialità mai visto prima. Immergiti con noi in questo stupendo racconto e scopri se anche tu sei fra questi.

Sei pronto per iniziare a leggere questa speciale rassegna che abbiamo curato proprio per te?
Scopri qual è il tuo peccato capitale.

Toro
Gli amici del toro lo vedono sempre bere bevande e mangiare cibo di ogni tipo, specie quando è uno stato di tranquillità emotiva. Il toro è un goloso per antonomasia, e ogni volta che ha un problema inizia a ingozzarsi di tutto quello che trova a portata di mano, di certo non è un tipo che prende i problemi di petto, ma li aggira per molto, molto tempo.

Leone
Il leone è un tipo molto orgoglioso e tutti lo conoscono per questo difetto. L’atteggiamento con cui vive la vita è quello di supremazia assoluta, e per questo possiamo anche noi confermare che l’arroganza è uno dei suoi limiti e difetti più forti che possiamo rintracciare in lui, che non tiene mai conto del sentire altrui.

Bilancia
Il bilancia tocca rive inattese in ambito peccato capitale. Osserva tutto e giudica tutto, alla ricerca di un equilibrio e perfezione che solo lui crede di avere. L’invidia è il suo peccato capitale, specie verso quelle persone che non riescono a essere in sintonia con lui, ma hanno qualità eccelse.

Pesci
Il peccato capitale del pesci è la lussuria. Cerca piacere in ogni situazione, anche quando le cose intorno a lui iniziano ad andare storte, lui è là in cerca del suo divertimento unico. Per lui vale il detto “vivi e lascia vivere”, un mantra che segue giorno per giorno in modo radicale.

Ariete
Si tratta di un segno infuocato e cerca di contenere i suoi bollenti spiriti in tutti i modi, mette a dura prova le sue capacità ogni volta che interagisce con l’altro in ogni modo, ma l’ira è il suo peccato capitale e non può farci molto.

Gemelli
Si tratta di un segno che ha un modo di fare sempre furioso ed eccentrico, arraffa e prende tutto come fosse suo. Il gemelli è un avido per eccellenza e tende ad ignorare tutti gli avvertimenti degli altri, come più volte dimostrato in tante circostante.

Cancro
In certe occasioni sembra felice e mansueto, ma in realtà cova in sé un carattere furioso, che gli fa dare il peggio quando cerca di conquistare qualcosa, e quando teme di perdere qualcosa. È una sua difesa naturale invidiare i possessi altrui.

Vergine
Il peccato capitale di questo segno è l’invidia. Si tratta di persone che osservano e traggono sempre le proprie valutazioni di ciò che fanno gli altri, questo determina una sofferenza per le cose e i talenti degli altri. E non può farci nulla.

Scorpione
Il peccato mortale dello scorpione è la rabbia che agisce funesta quando si infervora per minuzie da poco conto, si agita, smuove terra e mari e finisce per compromettere rapporti costruiti saldamente su basi solide, come fossero castelli di sabbia, non fatelo mai infervorare: è un consiglio.

Sagittario
Il sagittario vive tutto al massimo e a volte è molto instabile per il suo modo di comportarsi che crede non danneggiare mai nessuno, ma in realtà, la necessità di soddisfare ogni suo piccolo desiderio lo porta a crollare nella lussuria più oscura.

Capricorno
Sono buoni e laboriosi, abili collezionisti e molto attenti a ogni forma di lavoro corrente. Tendono ad arraffare tutto con la loro forte avidità che scombussola i rapporti che hanno con gli altri. Per fortuna sono anche molto saggi e sanno accettare i loro errori e scusarsi per questi.

Acquario
Si fa presto a capire il suo peccato capitale: l’orgoglio, infatti, è un segno molto attaccato ai suoi scopi e ai suoi risultato e molto vanesio. Guai a portarlo in un mondo che non gli compete, potreste farvi male: l’acquario quando gioca non compromette mai il suo orgoglio, potrebbe starci male a vita. Questo lo porta a non considerare i bisogni di chi gli è intorno e farlo sembrare molto arrogante. È bene che ogni tanto si dia una regolata.