Il modo in cui il tuo partner ti abbraccia dice molto sulla relazione

Secondo Alexander Lowen i messaggi non verbali provenienti dal corpo dell’individuo sono strettamente collegati a stati psicologici. Nel testo “Il linguaggio del Corpo” afferma che la struttura del corpo subisce inevitabilmente modificazioni in seguito a cambiamenti del carattere della persona. Attraverso l’osservazione della struttura corporea e atteggiamenti è quindi possibile trarre informazione sugli stati emotivi ed esistenziali.
Dunque il linguaggio del corpo risente tantissimo anche di quello che succede tra due partner.

Ci sono diversi segnali che si possono interpretare, e tutti questi segnali dicono se una coppia vive un buono stato di salute, oppure alcuni elementi devono farci preoccupare. Il gesto che sicuramente ci dice di più all’interno di una coppia è sicuramente quello dell’abbraccio. Gli abbracci sono una manifestazione di amore e di affetto davvero notevole e molto importante. Un abbraccio dice molto sul feeling di due persone, soprattutto quando sono innamorati. Durante un abbraccio ci sono molti segnali che si possono cogliere, come ad esempio


credit: pixabay/Pexels

– Il contatto visivo: se il partner riesce a mantenere il contatto visivo allora significa che non ha nulla da nascondere, e si sente completamente a suo agio e al sicuro nella coppia.

– Durante un lungo abbraccio gioca con i vostri capelli o con la barba: questo è un segnale di grande intensità del sentimento. Se succede questo allora c’è forte interesse ed attrazione, e il partner non vuole separarsi da voi.

– Accarezza la parte bassa della schiena: durante l’abbraccio, se l’uomo cinge la parte bassa della schiena della donna, allora questo è un segnale di protezione, e sente il bisogno di proteggere

È molto importante anche il contatto quando si è seduti vicini, o difronte, sfiorandosi le mani, o con le gambe. Anche questi sono segnali di una relazione in forte salute. Due innamorati si cercheranno ad ogni costo, sia con lo sguardo che con il corpo.

LEGGI ANCHE: 13 lavori obbrobriosi che prima o poi causeranno un “incidente”