Il giovane produce sedie a rotelle con parti di biciclette per i poveri

La storia di cui vogliamo mettervi a conoscenza racconta le gesta di un ragazzo di 23 anni di nome Janna Deeble, che dopo aver subito un incidente, che lo ha costretto per mesi su una sedia a rotelle, ha deciso di fare la sua parte per tentare di aiutare le persone con delle difficoltà.

Janna affrontando i suoi problemi, ha compreso che nel mondo, moltissime persone con disabilità e difficoltà finanziarie, devono realmente trovarsi di fronte a problemi che possono essere veramente irrisolvibili da soli.

Per tentare di aiutare coloro che attraversano situazioni simili, questo ragazzo ha iniziato un particolare percorso, che lo ha visto utilizzare delle vecchie parti di biciclette e altri oggetti riciclati, per realizzare delle sedie a rotelle “fatte in casa”, per donarle a coloro che ne avevano veramente bisogno.

Il modello creato da Janna è realmente molto economico, riesce ad adattarsi a qualsiasi tipo di terreno, grazie ad una sospensione speciale e inoltre si smonta facilmente, per essere trasportata con facilità. Il suo design è specificatamente elaborato proprio per dare una mano alle persone che decisamente non navigano nell’oro.

Dati i costi di produzione veramente bassi, questa particolare sedia a rotelle non richiede nemmeno molta manutenzione. Janna rivela che chiunque può riuscire a ripararla o persino a modificarla in base alle proprie esigenze personali.

Questi suoi modelli stanno aiutando tanti ragazzi dell’Africa, che vivono con delle gravi disabilità e soprattutto con l’impossibilità di acquistare una sedia a rotelle che possa aiutarli semplicemente a muoversi.

Attualmente c’è un progetto denominato “SafariSeat” che si occupa proprio di diffondere i modelli creati da Janna in modo, non da guadagnare denaro, ma in modo da alleviare le sofferenze e le difficoltà di tantissime persone.

Il ragazzo ha persino messo i progetti e le istruzioni di costruzione della sua sedia a rotelle su internet, in modo che chiunque voglia, possa riuscire a realizzarne una in modo completamente autonomo.