Il cane con “la pelle di pietra” ottiene una seconda possibilità, ecco la sua nuova vita

Alcuni attivisti che fanno parte di “This Is Houston”, sono stati contattati per soccorrere un povero cane randagio in evidente stato di difficoltà. Sono molte le creature che vivono per strada che non riescono a soddisfare i bisogni primari e non è affatto facile per loro riuscire a sopravvivere, specialmente quando si trovano in situazioni come il protagonista di questa vicenda.

Questo cane, infatti, era talmente infestato dalla rogna da avere un aspetto più simile ad una statua che a quello di una creatura vivente. Quando i volontari si sono ritrovati davanti a questo animale, sono rimasti completamente di stucco per le condizioni precarie in cui si trovava.

Sicuramente la vita di questo cane non sarà stata affatto semplice e nel corpo, aveva moltissimi segni che lo indicavano. La sua pelle era ricoperta di ferite e lesioni, causate probabilmente dal continuo grattarsi dell’animale stesso, per via dell’estremo prurito. Il cane, soprannominato “Madelyn”, è stato immediatamente portato ad una clinica veterinaria.

Il medico che si è occupato di lui ha stimato che deve avere un’età di circa 5 anni, che è una femmina e che il livello di infezione del suo corpo era talmente grave che persino il suo cuore era stato infestato da vermi che ne avevano danneggiato le funzioni. Ovviamente, il veterinario ha cominciato subito la terapia farmacologica per tentare di salvare la cagna e debellare i parassiti che la affliggevano.

I primi giorni di cura sono stati i più duri. Madelyn ha dormito quasi tutto il tempo, come se avesse tantissimo sonno arretrato da recuperare. Fortunatamente le cure sono proceguite al meglio e le sue condizioni hanno cominciato a migliorare. Grazie alle cure con cui è stata trattata, questa cagnetta ha potuto riprendersi e in seguito è stata data ad una famiglia affidataria, che ha continuato a darle tutte le attenzioni di cui aveva bisogno.

Lentamente la sua pelliccia ha ricominciato a crescere, ma sarà necessario molto tempo per riuscire a guarire sia dalle ferite fisiche che da quelle emotive. Tuttavia, grazie alle persone che la stanno aiutando, tutto dovrebbe essere molto più semplice e sicuramente questo animale non conoscerà mai più le sofferenze della solitudine.

Related Posts