I Paesi Bassi costruiranno la prima centrale solare galleggiante al mondo sul mare

Se siete degli individui amanti delle iniziative tecnologiche, ci sono delle straordinarie novità in arrivo e provenienti dai Paesi Bassi. Questo paese si è rivelato all’avanguardia in molti campo e ancora una volta sta mostrando tutti i suoi sforzi per un progetto relativo al campo delle energie pulite.

Il progetto prende il nome di “Zon-op-Zee” (Sole nel mare) e questo vedrà la realizzazione del primo impianto solare galleggiante, costruito direttamente nel mare. Attualmente nel mondo esistono già degli impianti solari costruiti sulle superfici dell’acqua, e si trovano in Cina e nel Regno Unito, tuttavia queste postazioni si trovano su laghi e non direttamente sul mare.

Secondo quanto riferito dal governo olandese, questo progetto prenderà piede in tre anni, grazie all’impegno di aziende, scienziati e centri di ricerca specializzati. Secondo il fondatore di Oceans of Energy, Allard van Hoeken, questo impianto avrà circa 2500 metri quadrati di pannelli solari entro questo stesso 2021 e posizionate sul mare, dovrebbero avere un’efficienza superiore a quella degli impianti terrestri del 15% superiore.

Questo progetto prevede anche un particolare team di ecologi marini incaricati di tenere sotto controllo gli impatti ambientali e valutare che tutto rimanga assolutamente meno fastidioso possibile per l’habitat marino e i suoi abitanti.

Sicuramente questo progetto è un enorme passo avanti, e la sua riuscita potrebbe davvero aprire le porte anche a tanti altri paesi che, proprio come l’Olanda, cercano di adottare nuovi sistemi energetici “puliti”. Dobbiamo solo aspettare la conclusione di questi lavori e verificare le reali migliorie fornite da un’installazione in mare.

I Paesi Bassi sono davvero molto avanti, rispetto a tantissime altre nazioni, per quanto riguarda la salvaguardia del nostro pianeta, e tutti dovrebbero trarre insegnamento da queste loro iniziative.
Dopotutto non è mai troppo tardi per dare una mano a noi stessi, rendendo più salubre il mondo in cui viviamo.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: