Ha disegnato il suo cucciolo smarrito e ha offerto una ricompensa

Una bambina di nome Remi ha vissuto dei momenti particolarmente strazianti, quando ha visto scomparire il proprio amato cucciolo, ma la vita per fortuna le ha riservato un fantastico lieto fine.
La piccolina è molto legata a Cuko, il suo piccolo cagnolino, e un giorno, quando inaspettatamente questo si è perso, la sua padroncina ha decisamente vissuto momenti di panico.

La vicenda, accaduta nella cittadina di Morelos, in Messico ha lasciato il suo segno, venendo condivisa online, per il gesto particolarmente tenero della bambina.
Tuttavia, munendosi di carta e matita, ha realizzato a mano un tenero messaggio, per invitare le persone ad aiutarla a ritrovare il suo amato cane, in cambio di una ricompensa di 50 o 20 pesos (circa 1 o 2 euro).

Nel messaggio creato da Remi, era anche presente una simpatica rappresentazione di Cuko, disegnata dalla bambina. Nel messaggio si evince tutto il desiderio della piccola di tornare in possesso del suo migliore amico e la speranza che qualche anima buona, fosse in grado di riportarglielo.

Fortunatamente, sembra che il messaggio della piccolina sia servito e la sua diffusione sui social ha consentito a chiunque abbia rintracciato Cuko, di riaffidarlo alle tenere mani della sua padroncina.
Ovviamente il salvatore del cagnolino non ha voluto alcuna ricompensa, e la sua sola soddisfazione è stata quella di vedere la gioia dipinta sia negli occhi della piccola Remi che del suo cucciolotto a quattro zampe.

Certe volte, i bambini riescono davvero a sorprendere con la loro innocenza. La somma offerta dalla piccolina è evidentemente un qualcosa di assolutamente irrisorio, ma senza ombra di dubbio era tutto quello che lei possedeva in quel momento.

Fortunatamente la piccola ha trovato il giusto angelo che è riuscita a ricongiungerla con il suo piccolo amico. Sicuramente da questo momento sia lei, che i suoi genitori, staranno più attenti alle eventuali possibilità di fuga di Cuko e quando dovranno portarlo fuori saranno certamente più attenti ad ogni sua mossa.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: