Grazie al musicoterapista, il ragazzo con autismo regressivo parla per la prima volta (VIDEO)

Una madre di nome Juliana Pires Pereira non riusciva più a smettere di piangere, quando per la prima volta suo figlio Isaac è riuscito a pronunciare la sua prima parola.

Questa fase della vita è sicuramente commovente per ogni genitore, ma ad Isaac è stato diagnosticato un disturbo dello spettro autistico, un disturbo da deficit di attenzione e l’iperattività, che compromettono in modo estremamente significativo il suo sviluppo cognitivo.

credit: Instagram/julianasppereira

Il piccolo ha subito delle compromissioni in molte aree della sua vita, compresa quella del linguaggio.
L’autismo regressivo, come quello di Isaac, è un disturbo che si verifica quando un bambino sembra svilupparsi normalmente, ma inizia a perdere la parola e le abilità sociali tra i 15 e i 30 mesi di età.

Secondo quanto raccontato dalla madre, sin dalla nascita Isaac non aveva mai comunicato con nessuno, ma un giorno tutto è cambiato, grazie ad un intervento di suo zio, il musicoterapista Anderson. Terapie psicologiche abbinate ad altre forme di cura, come nel caso della musicoterapia, possono davvero essere fondamentali per aiutare chi soffre di disturbi cognitivi a migliorare la propria qualità della vita.

credit: Instagram/julianasppereira

Mentre l’uomo stava giocando con il nipotino, quest’ultimo era talmente divertito che ha emesso la sua prima parola, un sonoro “Achou”, sorprendendo tutti i presenti all’evento. Questo avvenimento è stato qualcosa di straordinario e tutti coloro che hanno a che fare con degli individui affetti da disturbi come quelli di Isaac, sanno benissimo che non è facile riuscire ad ottenere dei progressi del genere.

La mamma del piccolo era letteralmente in estasi è non ha esitato a condividere il video con il mondo intero, per manifestare la sua gioia e invitare tutte le persone che come lei hanno dei figli con dei problemi, a non lasciarsi abbattere e sperare sempre che prima o poi anche loro riescano ad abbattere il muro che li separa dal resto del mondo.

Related Posts