Francia, il gatto si perde in vacanza e torna a casa con una Bla Bla Car

Condividi sui tuoi social:

Caramel e la sua proprietaria Marie-Noëlle si sono ritrovati dopo un lungo viaggio. I proprietari di Caramel, gatto di 7 anni, hanno avuto una grande paura. Il loro gatto era scomparso ad Annecy, mentre tornavano dalle vacanze. Ma per fortuna ha ritrovato la sua strada, per tornare a Villeneuve d’Ascq, grazie a bla bla car.

Come reinventare la versione cat di BlabBlaCar? È un gatto del Nord della Francia che ha trovato l’idea, o meglio i suoi proprietari: il “BlaBlaCat”!

Tutto è partito da una grande paura. La famiglia, che vive a Villeneuve d’Ascq, è tornata dalle vacanze in Savoia, e lungo la strada hanno fatto una sosta ad Annecy (Alta Savoia), a casa della sorella della proprietaria, Marie-Noëlle.

Quella notte, Caramel aveva dormito in cantina, ma il mattino dopo, al risveglio, il gatto non c’era più.

La famiglia ha perquisito per quasi due ore il quartiere, chiamandolo, scuotendo il pacchetto di crocchette. Ma niente da fare, Caramel non si trovava.

La famiglia si rimette in viaggio senza di lui, con la tristezza nel cuore.

Ma poche ore dopo, la sorella di Marie-Noëlle li chiama, il gatto ha trovato la sua strada! “Compagnia amichevole, viaggio impeccabile” Questo è dove inizia la nostra storia, come raccontato da “Il Messagero“.

Come rimpatri un gatto che si trova a circa 800 chilometri da casa? È la sorella di Marie-Noëlle che ha questa insolita idea: trovare un posto in un carpool per Caramel.

Marie-Noelle non aveva mai usato la piattaforma ed ha creato un account per il suo gatto, trovando un passaggio , proposto da due amici, William e Remi, di ritorno da Annecy a Bethune. E William ha immediatamente accettato: “Abbiamo riso, ci siamo chiesti se avevamo davvero intenzione di viaggiare con un animale piuttosto che con una persona”.

Il viaggio è andato bene e Caramel si è comportato in maniera impeccabile. E una storia che si potava trasformare in qualcosa di triste è diventata una bellissima storia da raccontare.


Condividi sui tuoi social: