Dormire male può distruggerti lentamente

Per essere veramente ristoratore il tempo che dedichiamo al sonno, ma per essere tale deve essere continuo, durare almeno 8 ore e deve essere di notte.

Bisogna dormire bene ed avere un meritato riposo per iniziare ogni giorno con più energia e buon umore; infatti anche molti sistemi nel tuo corpo sono coinvolti.

Secondo il dottor Guadalupe Terán Pérez, ricercatore presso l’Università Autonoma Metropolitana, conosciuta anche come UAM, in Messico, il tempo dedicato al riposo deve coincidere con le ore più buie della giornata.

Il dottor Pèrez ha scritto un articolo dal titolo “Dormiré cuando me muera y otras frases para morir pronto”.

Infatti ci dice che “il sonno perduto non si recupera più”, ed è vero perché è un processo naturale dove tutto il corpo viene rigenerato ogni giorno, così il sonno perduto con l’andare del tempo, comincia a danneggiare il corpo nello svolgere le sue funzioni naturali.

Molte persone credono che il tempo dedicato al sonno e al riposo sia solo una perdita di tempo in cui si potrebbe lavorare o creare meravigliose idee per avere un futuro migliore. Il sonno è visto come un’attività inutile e come un sintomo di debolezza. Che idea folle ed errata. Ogni essere umano ha bisogno di riposare se vuole continuare a produrre con successo.

Tutti quelli che hanno l’idea che una persona efficace non possa “permettersi” di dormire, dovrebbero sapere che la mancanza di sonno riesce ad uccidere lentamente, riducendo l’aspettativa di vita e riducendo alcune funzionalità fondamentali del corpo.

La fase di riposo è un’esigenza vitale per qualsiasi organismo, come l’idratazione e l’alimentazione. Sono molti e complessi i processi che dipendono da questa attività essenziale, come ad esempio:

  • Imparare cose nuove.
  • Consolidamento della memoria.
  • Pianificazione e strategie.
  • Risposta alle malattie.
  • Risposta a situazioni esterne.
  • Regolazione della temperatura corporea e del peso.

Il ciclo del sonno di ogni persona è sincronizzato con la luce perchè induce le persone a rimanere sveglia; il contrario avviene con l’oscurità. Il Dr. Terán sottolinea che anche l’utilizzo di dispositivi elettronici che emettono luce blu influisce sul sonno della gente. Apparecchi come smartphone, tablet, computer o altro rendono più difficile dormire. Inoltre, causano risvegli notturni.

Un adulto richiede tra 7 e 9 ore di sonno al giorno per ottenere un riposo adeguato. Se questo tempo di riposo medio non viene raggiunto, c’è un aumentano di probabilità di sviluppare disturbi come ipertensione, diabete, infarto, obesità e altre malattie cardiovascolari e metaboliche.

Non riposare nel modo corretto porta anche a effetti immediati sul sistema cognitivo. Le abilità relative all’elaborazione delle informazioni come attenzione, percezione, apprendimento, memoria, pianificazione e chiarezza, sono influenzate. È naturale che una persona che non sta dormendo a sufficienza possa facilmente distrarsi, commettere errori sul lavoro, lavorare lentamente e inevitabilmente, essere meno produttiva.

Non dormire genera anche cambiamenti di umore. Aumenta la sensazione di irritabilità, ci si comporta con impulsività, si generano comportamenti aggressivi che a lungo andare provocano problemi sociali rendendo le persone più vulnerabile a sviluppare ansia o depressione.

Ecco alcuni consigli per dormire e riposare meglio:

  • Impostare sempre lo stesso un orario per dormire e cercare di non perdere mai questo ritmo.
  • Evitare bevande stimolanti come caffè, tè, soda o altro prima di andare a letto.
  • Evitare di fumare sigarette.
  • Evitare l’uso di dispositivi elettronici fino a mezz’ora prima di andare a letto.
  • Creare un ambiente adatto al riposo dove dormire.
  • Prima di andare a letto, se possibile, fare un un bagno caldo rilassante, leggere un po ‘, ed infine fare respiri profondi