Dopo 25 anni in un circo, questo orso finalmente si rilassa e diverte al sole dopo un bagno rilassante

Per molti animali, la vita in libertà è un sogno davvero irrealizzabile e troppi trascorrono ogni singolo giorno della propria vita all’interno di un minuscolo spazio, e rinchiusi tra quattro pareti di una cella. Sono tantissimi gli esemplari di ogni specie che trascorrono ogni momento della giornata dietro una gabbia, tranne i pochi minuti che servono allo spasso di alcuni individui.

Per ben 25 anni la vita di Toshka, un orso che fa parte di uno spettacolo circense in Ucraina, è stata davvero limitata solamente dai confini dettati dai suoi padroni. Di recente, questo povero animale è stato salvato da un’associazione per la tutela dei diritti degli animali e la sua vita ha preso una svolta inaspettata.

credit: Youtube/ViralHog

Per la prima volta dalla sua nascita, Toshka ha potuto godere di qualcosa che non aveva mai assaporato prima… la libertà! Per questo orso il processo di adattamento al nuovo stile di vita è stato decisamente arduo, anche perché non aveva alcuna idea di cosa significasse vivere al di fuori del circo.

Toshka si è dimostrata molto intimorita dalle persone, e durante le prime settimane nel rifugio non si allontanava dai cespugli, tentando di nascondersi alla vista. La prigionia durata ben 25 anni aveva completamente cancellato la natura selvaggia di questo animale, che adesso era talmente innocuo da non poter sopravvivere da solo.

credit: Youtube/ViralHog

Tuttavia, passo dopo passo quest’orso è riuscito a guadagnare il suo coraggio e adesso trascorre le sue giornate in libertà facendo quello che più gli piace. Sembra che il suo passatempo preferito sia diventato prendere il sole, e finalmente ha cominciato a fidarsi dei suoi salvatori e ad avvicinarsi senza più provare paura.

La sua storia è stata diffusa online, sia per far conoscere le azioni dell’organizzazione che si è occupata di lui, sia per sensibilizzare meglio le persone sul liberare gli animali dall’intrattenimento forzato che sono costretti a tenere in luoghi come i circhi.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: