Disabile non riesce a salire sul bus, nessun passeggero lo aiuta e l’autista reagisce male

In Francia dei passeggeri maleducati hanno incontrato l’autista sbagliato.

È successo pochi giorni fa a Parigi un uomo disabile voleva salite su un bus pubblico ma nessuno si è offerto di aiutarlo, allora l’autista irritato dall’indifferenza altrui lo ha aiutato a salire e ha cacciato gli altri.

Pare che l’uomo in sedia a rotelle si trovasse col fratello e che abbia apprezzato molto il gesto dell’autista che ha aspramente rimproverato i presenti intimandogli di scendere.

Stando ai fatti gli altri passeggeri incuranti della sua condizione gli abbiano impedito di salire facendo adirare l’autista che non ha avuto parole dolci per loro.

La vicenda accaduta di preciso a Parigi nella zona di Clichy, nel 17° arrondissement, il 18 ottobre scorso non ha lasciato i media e l’opinione pubblica indifferenti.

Anche i social non sono stati esenti dal pronunciarsi sulla vicenda, ma anche grazie alla visibilità che questi ultimi hanno dato alla notizia, l’uomo è stato contattato da chi di dovere e non dovrebbe più incorrere in simili e spiacevoli problemi.

Nonostante i protagonisti della vicenda abbiano preferito rimanere anonimi, si tratta di un evento esemplare e purtroppo sempre più frequente a causa della distrazione e dell’indifferenza sempre più diffusa causata da svariati motivi.

La frase dell’autista un po’ burbera ma efficace fa di certo pensare, l’uomo avrebbe ha infatti detto ai passeggeri non curanti della difficoltà dell’uomo che un giorno chiunque di loro avrebbe potuto trovarsi in quella situazione.

Si tratta di un gesto assolutamente ammirevole che mostra che per educare efficacemente a volte sia necessaria severità e pugno duro nel limite dell’educazione e della civiltà, elementi che oggi sembrano essere svaniti nella nostra società.