Degli uomini hanno aggredito con l’acido una donna iraniana per non aver indossato gli abiti tradizionali. Lei ha sorriso di nuovo

Se da un lato la lotta per i diritti delle donne attraverso il femminismo sembra ottenere sempre più riscontri, dall’altro non cessano gli attacchi contro di esse. Una fotografa tedesca di nome Mihaela Noroc, attraverso il proprio canale Instagram, ha dato vita ad un progetto chiamato “The Atlas of beauty”. Qui carica degli scatti e delle storie di donne dalle quali trarre ispirazione, e che incarnano la vera essenza del genere femminile.

Attraverso il suo canale, ha voluto portare sotto la luce dei riflettori una dinamica terribile che continua ad accadere in Iran. Ha dedicato un post ad una donna iraniana di nome Marzieh, parlando della sua drammatica esperienza. Circa sei anni fa Marzieh era alla guida della sua auto a Isfahan, quando due uomini si sono affiancati a lei, gettandole dell’acido sul viso.

Nonostante vi fossero delle telecamere di sorveglianza, gli autori di questo atto ignobile non sono mai stati catturati. In realtà nella città di Isfahan questi attacchi si sono ripetuti più volte, e ancora oggi sembrano non essere terminati. Si suppone che la causa dietro a tutto ciò, sia il voler intimidire le donne che non indossano abiti conservatori. Tantissimi iraniani sostengono che alle spalle di questi vili attacchi ci siano perfino le stesse autorità locali.

La ragazza è rimasta sfigurata da questo atto ignobile, ma non ha mai perso la forza per denunciare simili atrocità. Seppur commuovendosi, ha fornito la sua testimonianza alla fotografa, la quale l’ha ritratta in un bellissimo scatto. Oggi Marzieh lotta per impedire che l’acido possa essere venduto così facilmente al pubblico, in qualsiasi supermercato, visto gli usi che certa gente ne fa.

Mihaela Noroc ha voluto raccontare la storia di questa ragazza coraggiosa, sostenendo di aver visto in lei una delle donne più forti mai incontrate. La bellezza e l’essenza di una donna è proprio dietro al suo coraggio, nel voler combattere un sistema patriarcale talmente rigido e privo di senso. E Marzieh è il perfetto esempio da seguire per vivere finalmente in un mondo dove non c’è spazio per la disuguaglianza di genere.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: