Crea piccoli mondi immaginari da oggetti quotidiani (25 foto)

L’autore di queste piccole opere d’arte si chiama Peter Csakvari ed ha passato gli ultimi 5 anni a creare il suo progetto “Tiny Wasteland”. L’uomo crea delle figure in miniatura posizionate accanto ad oggetti di uso comune per creare l’illusione di mondi microscopici. In realtà come lui stesso dice è un fotografo di cibo e proprio da lì è nata l’idea. Ad oggi ha già creato 200 foto da questo mondo in miniatura e le condivide ogni giorno sui suoi profili di Facebook ed Instagram.

#1 In cantina

#2 Stendendo il prosciutto

#3 Torna a casa Lily!

#4 La piscina

#5 Torta di neve

#6 Il portale del pepe

#7 Nella Foresta Di Broccoli

#8 Alito fresco dopo la morte

#9 Lotta con gli scarafaggi

#10 A lavoro

#11 Dormi ora piccolo …

#12 Giardino comunitario

#13 Finisci il tuo piatto, ragazzo!

#14 Tubi di soldi

#15 Soldi sporchi

# 16 Fine settimana

#17 Pittori di formaggio

#18 A lavoro nell’orto

#19 A qualcuno piace il piccante

#20 A lavoro con l’USB

#21 Spillatori

#22 Nella giungla

#23 Tutti in piscina

#24 Sub a lavoro

#25 Voleva nuotare nel cocktail

Péter Csákvári riesce a creare delle foto davvero stupefacenti che sembrano tratte da piccoli mondi paralleli, le sue opere sono piene di genialità e creatività. Il fotografo infatti usando dei normalissimi oggetti quotidiani riesce a ricreare divertenti immagini, che fanno anche molto riflettere.

Il fotografo ha raccontato di aver vissuto su una piccola isola chiamata Herm e grazie al clima era rimasto a casa per molto tempo. Desideroso di fare qualcosa, pensava di voler diventare di nuovo bambino per riempire quel tempo giocando. Poi ha pensato, perché non farlo? Così ha deciso di ordinare delle “mini figure” ed ha iniziato a costruire dei diorami in dei piccoli box. In qualità di fotografo il suo obiettivo era quello di fotografare quei piccoli mondi per questo ha deciso di chiamare la sua opera: The Tiny Wasteland. Ha dichiarato di essersi divertito infinitamente a creare questi piccoli mondi ed a fotografarli!