Cosa succede se metti il latte nella moka?

La moka è un apparecchio utilizzato in tutte le case degli italiani per la preparazione del caffè.
La sua invenzione è da attribuire ad Alfonso Bialetti nel 1933, ed ha realmente rivoluzionato il nostro modo di preparare il caffè.
Essa è composta da 3 parti
La caldaia, che contiene l’acqua da far giungere ad ebollizione.
Il filtro meccanico, da riempire con caffè macinato.
La parte superiore, che raccoglie la bevanda una volta completata la sua formazione.

Il principio di funzionamento della moka è molto semplice. Una volta riempita la caldaia d’acqua e il filtro di caffè, si richiude e si mette sul fuoco. L’acqua giungendo ad ebollizione sale sulla parte superiore della moka, attraverso i fori del filtro e amalgamandosi con il caffè macinato, produce la bevanda che tanto amiamo. Esistono dei piccoli accorgimenti da mantenere per fare un buon caffè, che vanno sia dalla scelta della qualità del macinato, sia alla scelta dell’acqua da mettere nella caldaia.


credit: pixabay/habunman

Cercate di riempire il filtro con circa 6-7 grammi di caffè macinato, ricordando di non pressare la dose, se invece si ama il caffè con un sapore forte, potete aumentare leggermente il quantitativo, aggiungendo un paio di grammi. Per l’acqua, invece è sempre consigliabile usare dell’acqua in bottiglia a temperatura ambiente ed evitare l’acqua di rubinetto che può contenere metalli pesanti, che modificano il sapore del vostro caffè. Ricordate sempre di mescolare la bevanda quando ancora è nella caffettiera, perché il caffè ottenga una eguale concentrazione.

Ma la domanda che molti si pongono è: si può mettere il latte nella moka?
La risposta prevede un duplice esito, dato che sì,  è possibile inserire il latte nella moka, al posto dell’acqua nella caldaia per creare una sorta di caffè macchiato, ma è altresì sconsigliato, a causa del fatto che il latte, quando arriva ad alte temperature, tende a produrre della schiuma, che potrebbe danneggiare la vostra moka, otturando i filtri e rovinandola inevitabilmente. Ovviamente se siete fortunati otterrete il vostro caffelatte in maniera abbastanza semplice e veloce, ma bisogna capire se il gioco vale la candela.

LEGGI ANCHE: Non buttarlo via! Approfitta del caffè usato usando questi trucchi