Cosa succede quando un Ariete è ferito?

L’Ariete è un segno zodiacale caratterizzato dall’intensità e dall’impulsività con cui vive la propria esistenza. Queste persone sono davvero intraprendenti e amano l’azione, inoltre dimostrano un’elevata passione per le vicende della vita e sono molto testarde, al punto da non accettare mai un no come risposta. Ma cosa succede quando una persona dell’Ariete viene ferita?

In questi casi le sue azioni diventeranno ancora più impulsive del solito e sarà facile che dimostri degli atteggiamenti brutali. L’Ariete è legato all’elemento del fuoco e pertanto mostrano il loro ardore in ogni azione, risultando davvero spaventosi quando perdono le staffe. Si lasciano guidare dalle emozioni e quando queste sono negative non riescono proprio a mantenere il controllo, mostrando il loro carattere più primitivo e aggressivo.


credit: pixabay/DarkmoonArt_de

In determinati ambienti e momenti, questi loro atteggiamenti si dimostrano anche utili, specialmente nei periodi di conflitti verso i quali non si dimostreranno mai restii. Secondo gli astrologi, nei casi in cui una persona di questo segno rimane ferita, si lascerà andare molto facilmente a reazioni primordiali, guidate proprio dalle emozioni e sentirà forte il bisogno di trovare uno sfogo al loro disagio.

Specialmente in questi casi bisognerà fare attenzione, dato che non si tireranno mai indietro, e non avranno paura di reagire. Nel caso in cui si deve affrontare una situazione simile, si dovrà prestare molta cautela ed evitare di scatenare la loro impulsività.L’Ariete potrebbe facilmente offendere le altre persone quando avverte queste situazioni di disagio e il loro carattere testardo non li rende degli ottimi comunicatori.


credit: pixabay/geralt

In vari casi possono risultare anche molto crudeli e vendicativi e l’unica cosa da fare è cercare di restare a distanza, fino a quando non si saranno tranquillizzati. Fortunatamente, infatti, l’Ariete non nutre rancore e una volta che le acque si saranno calmate, tornerà alla quiete di sempre, abbandonando le tensioni e gli atteggiamenti conflittuali che hanno caratterizzato quel periodo.