Come riuscire a conservare i limoni più a lungo?

I limoni sono trai frutti più utilizzati all’interno della cucina, non solo perla preparazione di svariate e deliziose ricette, ma anche perchè in grado di aiutarci nelle faccende domestiche, grazie alle proprietà benefiche che questi posseggono. Proprio per questo motivo è opportuno che siano sempre presenti all’interno delle nostre case, in maniera tale da averli sempre a disposizione.

Il problema che però spesso sorge quando magari ne acquistiamo troppi e non riusciamo a consumarli in tempi brevi, è che questi inizino ad ammuffire. Non è infatti una cosa rara trovare dei segni di muffa sulla buccia dopo appena una settimana dall’acquisto. Questo perchè essendo composti per la maggior parte da acqua, seccano in modo più rapido. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di svelarvi qualche semplice trucco che ci darà la possibilità di conservare al meglio i nostri limoni facendoli durare più a lungo.


credit: pixabay/MiraCosic

1 Conservazione in frigorifero
Questa risulta essere in assoluto la tecnica migliore per fare in modo che i limoni si mantengano a lungo. È preferibile inoltre inserirli all’interno di buste di plastica, appositamente create per la conservazione degli alimenti e riporre il tutto nel ripiano intermedio. Nel momento in cui il limone risulta essere già tagliato, è consigliabile avvolgerlo nella pellicola trasparente e consumarlo entro massimo 3 giorni. Evitare sempre di congelarli interni o a metà, se si deve eseguire questa operazione, è opportuno tagliarli precedentemente a fette.

2 Conservazione buccia del limone
La scorza è molto utilizzata nella preparazione di ricette, sia dolci che salate ed è sempre comodo averla a portata di mano in maniera da poterla aggiungere, al bisogno, ad ogni pietanza. Nel momento in cui il nostro limone appare secco all’interno, ma la buccia è ancora buona, allora possiamo tranquillamente conservarla, ma come?

Tutto quello di cui avremo bisogno saranno semplicemente due vasetti con chiusura ermetica sterilizzati. Dopo aver rimosso le scorze dei limoni, inserirli all’interno di uno dei vasetti ermetici con all’interno del sale grosso, richiudere e conservare per circa una settimana. Successivamente, ripulire tutte le scorse e versarle in un altro vasetto colmo di olio di oliva, far riposare per circa 12 ore e riporre in freezer.


credit: pixabay/stevepb

3 Conservazione succo di limone
Per quanto riguarda il succo di limone invece vi sono due metodi per la sua conservazione, entrambi efficaci e che manterranno il sapore e le proprietà del succo in modo eccellente. Il primo metodo riguarda la conservazione all’interno del frigorifero. Grazie a questa tecnica saremo in grado di conservare il succo, mantenendo al meglio tutti i suoi benefici, per un massimo di quattro giorni.

Quindi è consigliabile utilizzarla nel momento in cui il succo di limone verrà conservato in tempi brevi. Se invece vogliamo conservarlo per periodi più lunghi, basterà versarlo all’interno di contenitori oppure negli stampi per il ghiaccio, prelevando la quantità che ci serve al momento del bisogno.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: