Come riparare le cuffie rotte. Consigli e trucchi

Quante volte ci è capitato che le nostre costosissime cuffie inizino fastidiosamente a non funzionare più? Uno dei difetti più comuni è quando uno dei due lati delle cuffie non produce più alcun suono o lo sentiamo più basso rispetto all’altro lato.

Se sono un paio di cuffie o auricolari economici allora la soluzione migliore sarebbe comprarne un nuovo paio. Ma se esse hanno un valore per noi, o economico per cui le abbiamo pagate tanto, o affettivo, c’è la possibilità che si possano ancora riparare. In questo caso seguite i passaggi che vi consigliamo.


credit: Pixnio

Per prima cosa dobbiamo accertarci che siano veramente le cuffie ad avere un malfunzionamento. Accade infatti a volte che a essere difettoso sia l’attacco jack del dispositivo, ovvero i contatti nel foro in cui inseriamo lo spinotto. Per avere conferma della natura del guasto colleghiamo un paio di cuffie perfettamente funzionanti al dispositivo e verifichiamo se funzionano. Se così è allora il malfunzionamento è nel vostro paio di cuffie al 100%.

Una volta che ci siamo accertati del loro guasto è necessario controllare se è il cavo a non funzionare. Con l’aiuto di un multimetro acquistabile in qualsiasi ferramenta controlliamo se il segnale elettrico passa o meno. In questo modo possiamo capire se è solo una porzione di cavo a difettare o il filo per intero. Tagliamo quindi la guaina che lo ricopre e isoliamo i tre fili interni: quello per il lato destro, quello per il lato sinistro e il filo di terra. Scopriamo il filo conduttore al loro interno e uniamo ognuno dei tre fili della parte di cavo funzionante ad un altra parte funzionante.

E’ fondamentale collegare i tre fili ognuno con il suo giusto corrispettivo, saldandoli o anche semplicemente legandoli insieme.
ATTENZIONE: PER IL CORRETTO FUNZIONAMENTO E’ STRETTAMENTE NECESSARIO CHE I TRE FILI NON SI TOCCHINO TRA LORO, MA SOLO CON IL TIPO DI FILO CORRISPONDENTE
(Filo del lato destro con filo del lato destro dell’altro cavo, sinistro con sinistro, e filo di terra con filo di terra). Per aiutarci possiamo porre un pezzo di carta a separare i tre cavi tra loro.

E se è il jack a difettare? Il jack non è altro che lo spinotto con cui termina il cavo delle cuffie. Se esso è danneggiato o piegato è possibile acquistare uno nuovo e collegarlo alle cuffie con il passaggio descritto in precedenza. Ciò a cui bisogna fare attenzione è la dimensione corretta del jack, nella maggior parte dei dispositivi ne è richiesto uno da 3,5 mm.

Infine controlliamo se abbiamo risolto il problema collegandole di nuovo al dispositivo. Se abbiamo eseguito i passaggi nel modo corretto possiamo tornare a contare sulle nostre preziose alleate e immergerci nella nostra musica. Di seguito potrete trovare due video per capire meglio come procedere, le immagini sono sempre più esplicative delle parole.

LEGGI ANCHE: Come poter utilizzare WhatsApp sul vostro computer: ecco cosa fare