Come rimuovere il calcare con metodi naturali

Il calcare è una roccia sedimentaria che si trova in natura, composta soprattutto dal minerale chiamato calcite. Il calcare però, si trova anche all’interno dell’acqua che fuoriesce dai nostri rubinetti e se ne può formare più o meno, in base alla quantità presente. Si presenta sotto forma di patina bianca, che si deposita su rubinetti, lavandini e tutto ciò che entra a contatto con l’acqua, risultando sempre più complicata da rimuovere.

Inoltre, nel momento in cui si accumula e non si riesce ad eliminare, può dare una sensazione di sporcizia non indifferente. Per eliminarlo con efficacia, per fortuna, basterà prendere spunto da alcuni rimedi naturali, che è possibile creare grazie all’utilizzo di semplici ingredienti che già abbiamo all’interno della nostra dispensa. Scopriamo allora alcune semplici tecniche per eliminare, in modo efficace, questa patina bianca di calcare dalle nostre superfici.


credit: pixabay/ErikaWittlieb

1. Aceto bianco
L’aceto bianco, si sa, è uno degli ingredienti naturali con maggiore versatilità, infatti si presta alla risoluzione di molte problematiche che riguardano la pulizia. Tra le sue proprietà, l’aceto bianco vanta anche un grande effetto anticalcare ed è possibile utilizzare questo prodotto su svariate superfici, vediamo insieme quali sono:

• Lavelli e piastrelle: scaldare l’aceto bianco per renderlo tiepido e con l’aiuto di una spugna, strofinarlo su tutte le superfici interessate. Concludere il procedimento risciacquando ed asciugando con attenzione, per evitare che si presenti nuovamente.

• Pentole e bollitori: anche questi utensili, stando a contatto con l’acqua si riempiono spesso di calcare. Per una sua efficace rimozione, basterà riempirli con acqua e aceto bianco, aggiungendo infine un pò di sale, lasciando riscaldare il tutto e facendo riposare il composto per circa 12 ore prima del risciacquo.

2. Bicarbonato di sodio
Anche il bicarbonato di sodio rientra tra questi prodotti naturali utili alle pulizie e sarà utile per ridonare nuova vita alle nostre superfici domestiche. In particolar modo, se miscelato ad altri ingredienti naturali, donerà un effetto splendente:

• Bicarbonato di sodio e aceto: da utilizzare sui ripiani di lavoro, creando una miscela con questi due prodotti e diluendo con un pò d’acqua. Utilizzando una spugna, strofinare su tutta la zona interessata e risciacquare con abbondante acqua.

• Bicarbonato di sodio e limone: ottimo rimedio per eliminare il calcare e donare nuova brillantezza all’acciaio. Prima strofinare il limone sulla superficie, lasciando agire per circa 10 minuti; versare il bicarbonato di sodio e strofinare con una spugna, concludere risciacquando ed asciugando con cura.

• Bicarbonato di sodio, aceto e limone: da utilizzare quando le incrostazioni di calcare risultano difficili da eliminare. La prima cosa da fare sarà strofinare il limone e lasciarlo agire per qualche minuto; solo dopo andremo a passare una spugna imbevuta in bicarbonato ed aceto su tutta la superficie, concludendo con i soliti passaggi di risciacquo ed asciugatura.