Come pulire spugne e pagliette e liberarti dai batteri che vi si annidano

Ci sono alcuni semplici modi per pulire e disinfettare le spugnette che per esempio usiamo molto spesso in cucina. Ecco, vogliamo illustrarvene un po’ che vi torneranno molto utili nel tempo.

Aceto
Mescoliamo acqua calda e aceto e inseriamovi la spugna per una decina di minuti. Quindi andiamo a scolare e risciacquiamo bene con acqua e sapone. Ecco, avremo un risultato impeccabile e soprattutto inodore. Mica male.


credit: pixabay/RitaE

Detersivo e sapone liquido
Ecco un altro trick molto importante. Invece dell’aceto usiamo il sapone in un contenitore in cui porremo la spugnetta per una decina di minuti, come nel precedente caso. Ecco, una volta asciutta, la spugna sarà come nuova.

Limone e sale
Anche in questo caso la soluzione è molto semplice e basta aggiungere della sana acqua calda. Facile, no?

Microonde
Metti la spugna in una ciotola di acqua calda nel microonde. Bastano un paio di minuti prima di andare a rimuoverla. E fai attenzione a non scottarti. Le temperature raggiunte son molto elevate.

Bicarbonato di sodio
Un mix di acqua calda, bicarbonato e detersivo. Un evergreen per le nostre spugne che di certo non ci deluderà. Provare per credere.

Ma non è finita qua, perché una volta lavate, andrebbero anche riposte in degli appositi astucci che le tengano lontane dal proliferare dei batteri. Si tratta di piccole accortezze che però risultano molto utili in questo caso, perché ci consentono di avere a che fare con un prodotto sano ed igienizzato che in altri casi non sarebbe affatto così. È preferibile, ad ogni modo, cambiarla ogni dieci giorni almeno, soprattutto se la usiamo più di due volte al dì. La nostra salute viene prima di tutto e ormai le spugne per piatti si trovano a prezzi sempre più bassi un po’ ovunque.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: