Come pulire il frigorifero in 9 semplici passi

Ci sono alcune zone della cucina alla quale spesso non prestiamo la giusta attenzione. Le superfici che vengono utilizzate con maggiore frequenza infatti vengono disinfettate magari più volte al giorno o comunque dopo ogni uso. Ma prestiamo la giusta attenzione anche agli elettrodomestici?

Uno tra quelli che meno viene pulito è senza dubbio il frigorifero. Infatti rientra tra gli elementi ai quali si presta meno attenzione e si scorda con maggiore facilità nel momento in cui dobbiamo occuparci delle pulizie. Questo elettrodomestico però è quello che contiene una maggiore quantità di germi al suo interno, proprio per la quantità di cibi che vi conserviamo.


credit: pixabay/anaterate

Inoltre all’interno del frigorifero è possibile che si annidino microrganismi nocivi e che possono causare sgradevoli odori, danneggiando inoltre gli alimenti conservati. È proprio per questo motivo che andrebbe fatta una manutenzione regolare al nostro elettrodomestico, seguendo una pulizia attenta e meticolosa. Seguendo alcuni semplici passi infatti, riusciremo a disinfettarlo in modo corretto, evitando l’accumulo di germi e batteri.

1. La prima cosa da fare è scollegare il frigorifero, in modo tale da risparmiare energia e poter lavorare con maggiore calma e tranquillità.
2. Non appena il frigorifero sarà spento dobbiamo rimuovere tutti gli alimenti presenti all’interno. Il consiglio è ovviamente quelli di riporli in un luogo fresco, in modo da mantenerli.
3. A questo punto rimuoviamo tutti gli scaffali e le altre parti smontabili, in modo da poterle pulire con maggiore cura e facilità all’esterno.

4. Prendiamo tutte le parti rimosse e puliamole sotto il getto dell’acqua con una spugna e del detersivo per piatti.
5. Aspettando che queste si asciughino, passiamo alla parte interna del frigorifero, pulendo con un panno umido e dello sgrassatore, in modo tale da rimuovere lo sporco più superficiale.
6. Per andare a disinfettare al meglio invece, utilizziamo un prodotto assolutamente naturale, ovvero l’aceto bianco e con un panno pulito, strofinare ogni zona del frigorifero, non dimenticando le guarnizioni.


credit: pixabay/charly3d

7. A questo punto lasciamo lo sportello aperto e facciamo asciugare con cura, in modo tale da evitare la formazione di muffa e umidità.
8. Una parte da non dimenticare è ovviamente anche la parte esterna, che ha bisogno di essere disinfettata come la superficie interna.
9. A questo punto non ci resterà che riposizionare tutti gli scaffali e gli alimenti di nuovo al suo interno e ricordarci di pulirlo con frequenza.