Come pulire i lampadari di casa utilizzando rimedi naturali

I lampadari sono una parte ornamentale della casa davvero molto importante e alla quale spesso non si presta la giusta attenzione. Infatti molte volte ci dimentichiamo di pulirli in modo regolare e su di essi si accumula un’importante quantità difficile da rimuovere. Soprattutto per quanto riguarda i lampadari più antichi e lavorati, la loro detersione può risultare complicata.

Proprio per questo motivo oggi abbiamo deciso di mostrarvi alcuni prodotti naturali da utilizzare per fare in modo di ottenere una perfetta pulizia dei nostri lampadari, in base al materiale con il quale sono stati creati. La prima cosa da tenere a mente, nel momento in cui ci si approccia alla loro pulizia, è quella di farlo nel massimo della sicurezza. Proprio per questo motivo, non dobbiamo mai dimenticarci, prima di iniziare, di spegnere il contatore dell’elettricità, in maniera tale da evitare qualsiasi rischio.


credit: pixabay/blende12

A questo punto andiamo a studiare il nostro lampadario; se si tratta di una plafoniera, solitamente questa è facilmente rimovibile e basterà appunto staccarla per riuscire a pulirla al meglio; altre tipologie invece non si possono staccare e quindi dovremo armarci di scala per una più efficace e totale pulizia. Dopo aver eliminato tutto la polvere in eccesso, andiamo a scoprire i prodotti da utilizzare, in base al materiale di cui sono fatti.

1. Vetro e cristallo
La pulizia che riguarda le parti in vetro e cristallo dei nostri lampadari è abbastanza semplice. In questo caso specifico dovremo munirci di aceto bianco miscelato all’acqua tiepida. Se si tratta di una plafoniera, è possibile lasciarla in ammollo, prima di strofinare, risciacquare ed asciugare; per quanto riguarda i lampadari appesi invece, la prima cosa da fare è passare un panno i microfibra inumidito, successivamente un panno immerso in acqua e aceto bianco e infine asciugare con un panno in cotone.


credit: pixabay/krvvitaliy

2. Ottone e tessuto
I lampadari più antichi spesso presentano delle parti in ottone molto lavorate e spesso anche delle zone ricoperte da tessuto. Per la pulizia di queste superfici, la prima cosa che andremo a fare sarà rimuovere la polvere in eccesso, aiutandoci con un panno in microfibra e uno spazzolino da denti. A questo punto andiamo a creare una miscela di acqua tiepida e succo di limone e andremo a detergere tutta la parte in ottone. Per quanto riguarda la parte in tessuto, evitare di pulire le zone con panni troppo umidi in quanto potrebbero rovinare e lasciare aloni.