Come posso pulire l’aspirapolvere?

Molto spesso in casa utilizziamo per le fasi di pulizia il nostro aspirapolvere. Questo elettrodomestico ci aiuta tantissimo a mantenere in ordine la nostra casa. Tuttavia anch’esso ha bisogno della giusta pulizia e di un’adeguata manutenzione o vi ritroverete con uno strumento che oltre a funzionare male, può inevitabilmente danneggiarsi.

Se vi siete chiesti quale sia il modo corretto di pulire un’aspirapolvere, ve lo forniamo noi.
Solitamente nelle istruzioni di ogni singolo apparecchio sono specificate le procedure per la sua corretta pulizia, che tuttavia si assomigliano molto per ciascun modello. Teoricamente l’aspirapolvere andrebbe pulito dopo ogni suo utilizzo.


credit: pixabay/22594

Questa procedura serve ad eliminare tutti quegli accumuli di polvere e sporcizia che potrebbero anche aumentare la diffusione di acari nei nostri ambienti o portare problemi ai soggetti allergici.
Solitamente con i nostri aspirapolveri viene fornita un’apposita spazzola per la sua pulizia, ma se doveste esserne privi vi basterà trovarne una di quelle che solitamente si adoperano per i vestiti, purché abbia le setole morbide.

Con essa potrete togliere facilmente i residui di polvere, capelli o altro che rimangono attaccati sulle spazzole del beccuccio. Se volete, potete anche farlo a mano, indossando dei guanti. Dopodiché strofinatela spazzola dell’aspirapolvere con una spugnetta leggermente imbevuta in una miscela di acqua e aceto bianco. Lasciate che questa si asciughi e nel frattempo dedicatevi alla pulizia del sacchetto, se il vostro modello lo prevede.

Solitamente questo andrebbe sostituito già quando è pieno per i 2/3, altrimenti rischiate di compromettere la capacità di aspirazione dell’aspirapolvere. Se invece avete un modello a serbatoio, dovrete svuotarlo in un apposito cesto per i rifiuti indifferenziati e dedicarvi alla sua pulizia. Anche in questo caso potrete usare una soluzione di aceto bianco e acqua, sfruttando una spugnetta per meglio togliere qualunque residuo di sporcizia.

Lasciate asciugare all’aria prima di richiudere il tutto, per evitare sgradevoli formazioni di muffa, causate dall’umidità. Questo procedimento non richiede molto tempo, ma almeno una volta ogni 2 o 3 mesi, dovreste dedicarvi ad una pulizia più accurata dell’elettrodomestico, effettuando anche la pulizia dei filtri e delle altre parti, sia meccaniche che non.


credit: pixabay/kropekk_pl

Usate per queste parti una miscela di acqua, aceto bianco e detersivo per piatti. Pulite bene ogni suo angolo e usate un phon ad aria fredda per asciugare le parti meccaniche e il filtro, prima di rimontarlo. Seguendo questi semplici consigli non solo il vostro aspirapolvere funzionerà sempre alla perfezione, ma ne aumenterete enormemente la longevità.