Come eliminare il cattivo odore dalla lavatrice

Se i vestiti in lavatrice hanno un pessimo odore, la colpa potrebbe essere proprio della lavatrice, ti consigliamo per questo di pulirla una volta al mese, in modo da non avere problemi di sorta.

Ma ci sono poi alcuni accorgimenti che ci conviene sempre prendere per non incappare in errori che potrebbero darci non poche noie:
Non chiudere la lavatrice dopo ogni lavaggio, altrimenti all’interno della macchina si accumulerà come una forte umidità che non ci consentirà di avere un lavaggio ottimo, come desiderato.

creduit: pixabay/IgorShubin

Non usare sempre acqua gelata, perché un lavaggio a 40 gradi, di tanto in tanto, sarà in grado di eliminare i batteri.
Pulire la gomma sulla lavatrice, è qui che si accumulano molto batteri.
Non usare detersivo in eccesso, dato che questo può finire all’interno degli interstizi della macchina e causare cattivo odore, muffa, e via dicendo.

E per lavare la lavatrice?
Innanzitutto facciamo un lavaggio a 40 o 60 gradi una volta al mese, e aggiungiamo due o tre bicchieri di aceto bianco per distruggere lo sporco residuo, esistono anche dei prodotti specifici in commercio, ma l’aceto andrà bene.

credit: pixabay/Alterfines

Si ritiene poi che la lavatrice debba essere disinfettata spesso, e in questo caso è bene utilizzare candeggina o acido citrico anziché anceto.
Nel caso in cui il problema venga dai distributori di detersivi, allora lascia che l’aceto bianco e l’acqua agiscano nel corso della notte e la mattina dopo asciugali bene prima di riporli in lavatrice.

Se la causa del pessimo odore è della gomma, allora, c’è un detergente fatto in casa che è ottimo: 50 ml di aceto bianco, 250 ml di acqua e un po’ di bicarbonato di sodio. Basterà inumidire un panno e passarlo sulla gomma. Et voilà, il gioco è fatto.

LEGGI ANCHE: Ecco cosa succede se metti l’aceto nella lavatrice, altro che ammorbidente e igienizzante. Dovete provare questo!