Come convincere un ragazzo a dire che gli piaci

L’amore è sempre molto importante per noi e le dinamiche cambiano poco, che sia in terza media o che sia in età adulta. A parte mandare messaggi ad un ragazzo e chiedergli qualcosa per capire se a lui piacciamo o meno, c’è un modo per capire loro cosa ne pensano?

Esiste un modo sicuro che non ci farà aspettare mille anni prima che si faccia la prima mossa, ma che anzi ci dirà molto di più anche sotto questo punto di vista e ci aiuterà a gestire la situazione come meglio possiamo e crediamo? Beh, la risposta è affermativa.

Il contatto visivo di entrambi può essere un inizio molto importante, e possiamo anche capire se piaciamo al ragazzo per il modo che ha lui di toccarci o per il modo che ha di parlarci e di agire verso di noi, anche alcuni gesti semplici come chinarsi per noi a raccogliere qualcosa può essere molto significativo sotto tale punto di vista.

Una volta che siamo abbastanza sicure, siamo pronte a chiedergli quello che meglio cerchiamo di sapere. Costruire una fiducia fluida è molto importante, come dice Elliot Scott, un sentimental coach molto famoso.

A un ragazzo può essere che piacciamo, ma sarà troppo nervoso per ammetterlo e per rivelare i veri sentimenti che prova. Inoltre potremmo anche ribadire noi a lui i nostri sentimenti, noi donne non dobbiamo essere insicure di far la prima mossa, anzi fare il primo passo può essere anche molto liberatorio sotto questo punto di vista e darci molte soddisfazioni.

In effetto, spesso è proprio così. Secondo un sondaggio su Ok Cupid, quando le donne si muovono per prime per cercare di conquistare il cuore del ragazzo che amano, allora tengono molto alla persona in questione, e aumentano le loro possibilità di attrarre uomini più affascinanti.

Potrebbe interessarti anche: TEST: ciò che vedi per primo ti rivelerà quali sono i tuoi problemi nascosti nell’amore

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: