Coltiva deliziose fragole usando questo trucco economico del cesto della biancheria

Fra qualche settimana la primavera verrà di nuovo a bussare alle nostre porte e con essa torneranno anche alcuni succulenti frutti di Madre Natura. Stiamo parlando delle fragole!

Se amate coltivare i vostri ortaggi e la vostra frutta da soli, sappiate che il periodo che intercorre tra marzo e aprile è il migliore dell’anno per dedicarsi alla coltura delle fragole. Questo frutto ci dona moltissimi benefici nutrizionali, inoltre può aiutare a prevenire delle condizioni infiammatorie e perfino malattie cardiache.

credit: @Anna888 via Twenty20

Oggi vogliamo consigliarvi un piccolo trucco che vi consentirà di coltivare questo splendido frutto in casa, senza alcuna difficoltà. Tutto quello di cui avrete bisogno è un cesto della biancheria, oppure un qualsiasi altro cestino con dei buchi. Questi fori sono necessari per permettere alle radici della pianta di respirare.

Ricoprite l’interno di questo cesto con un sacco di stoffa, dopodiché collocate al suo interno le piante che volete far crescere. Prima di ricoprire il tutto di terra, munitevi di un semplice tubo in PVC e praticate un gran numero di fori sulla sua superficie. Questo sarà il sistema che verrà utilizzato per l’irrigazione delle vostre piante.

Inserite il tutto all’interno del cesto e ricoprite il tutto di terra. Fatto questo avrete quasi finito il vostro “sistema di coltivazione fai da te” e la sola cosa a cui dovrete prestare attenzione è che le piante siano sempre ben idratate, e soprattutto verificare che insetti, bruchi e parassiti non tentino di attaccare i vostri frutti.

Evitate di utilizzare prodotti nocivi, per sbarazzarvi di questi fastidiosi animaletti, dato che esistono numerosi sistemi naturali per tenerli lontani dalle fragole, come ad esempio, posizionandovi mescolando con l’acqua del pepe nero, del caffè o del semplice bicarbonato di sodio, oppure cercate su Internet la soluzione naturale più adatta alle vostre esigenze. Ricordatevi anche di eliminare le eventuali foglie secche che possono formarsi sulla pianta, in modo da lasciare più spazio a quelle sane.

Related Posts