Cannella: come usarla per la cura delle piante

La cannella è una pianta, originaria dello Sri Lanka, dalla quale viene estratta la spezia che porta lo stesso nome. Il suo colore varia tra il giallo e il marrone, ha un sapore pungente e solitamente viene utilizzata per insaporire ricette dolci, anche se in molte culture viene utilizzata anche all’interno di preparazioni salate.

Oltre ad essere largamente utilizzata all’interno delle cucine per la preparazione di svariate ricette, la cannella può essere utile anche in altri ambiti. Ad esempio è un’ottima alleata per quanto riguarda la cura delle piante, che siano nel balcone o nel giardino.


credit: Youtube/GARDEN TIPS

Infatti questa spezia aiuta la crescita delle piante; per fare ciò basterà, nel momento del travaso, cospargere la radice con la cannella prima di rinvasarla. Esiste un’altra tecnica per riuscire ad accelerare la crescita delle talee e per farla ci basteranno pochi semplici ingredienti.

Infatti ci basterà miscelare 500 ml di acqua tiepida, 1 aspirina e 1 cucchiaino di cannella. Dopo che il tutto si sarà ben amalgamato, immergere le talee nel composto e lasciarle riposare per almeno 30 minuti prima di piantarle.


credit: Youtube/GARDEN TIPS

Spesso succede di trovare, sui vasi e sulle piante, una grande moltitudine di fastidiose formiche. Con l’aiuto della cannella saremo finalmente in grado di eliminarle. Occorrerà semplicemente cospargerne una piccola quantità di questa spezia vicino ai vasi e le formiche, che non tollerano questo odore, non torneranno più.

Inoltre offre un grande aiuto, grazie alla sua azione protettiva contro i funghi che possono attaccare le piante. Tutto ciò che si dovrà fare sarà creare una miscela di acqua e polvere di cannella e nebulizzarla su tutte le piante, in maniera tale da creare una vera e propria patina protettiva. Grazie a queste semplici tecniche e utilizzando solamente prodotti naturali, non dannosi per l’ambiente, le piante e il nostro organismo, riusciremo ad avere sempre un giardino bello e rigoglioso.