Caffè avanzato? Ecco 2 ricette semplicissime per utilizzarlo

Avatar

Ogni giorno, specialmente in casa, dopo aver fatto e bevuto un buon caffè, nella caffettiera rimangono molti residui del gustoso liquido e spesso questi vengono semplicemente buttati, dato che considerati ormai superflui.
Tuttavia esistono dei modi per sfruttarli, che permettano sia di evitare di gettare via qualcosa di utile, riducendo quindi gli sprechi, sia di preparare qualcosa di veramente gustoso.

Oggi vi proponiamo pertanto 2 ricette per sfruttare perfettamente il caffè avanzato.

credit: pixabay/Free-Photos

Glassa al caffè
La glassa al caffè è una soluzione versatile è davvero gustosa. È perfetta per esaltare il sapore di una ciambella o di una torta fatta in casa, inoltre è un’ottima guarnizione per i biscotti secchi.

Ciò che vi servirà saranno:
1. 5 o 6 tazzine di caffè avanzato, per un quantitativo di circa 300 ml
2. 250 grammi di zucchero a velo

Passiamo adesso ad analizzare la sua preparazione:
1. Riscaldate il caffè avanzato, senza però portarlo ad ebollizione.
2. Aggiungete lo zucchero a velo e fate amalgamare il tutto, mescolando con un mestolo. Continuate fino a che non avrà raggiunto una consistenza densa.
3. Versate questa glassa sui vostri biscotti oppure sui dolci desiderati.
4. Mettete il dolce nel forno riscaldato, per pochi secondi, in modo da cristallizzare la glassa sulla sua superficie.
Et voilà, il gioco è fatto.

Mousse al caffè
Il secondo metodo che vi presentiamo, per riciclare il vostro caffè fatto con la moka è quello d preparare una splendida mousse.

Gli ingredienti necessari sono:
1. 300 ml di panna per dolci
2. 40 gr di zucchero a velo
3. 60-80 ml di caffè rimasto e non zuccherato (circa due tazzine)

Tutto ciò che dovrete fare adesso è:
1. Munirvi di un contenitore in cui versare la panna fredda e montarla insieme allo zucchero, con uno sbattitore elettrico.
2. Aggiungete alla panna montata il caffè.
3. Amalgamate bene i due ingredienti, con una spatola per dolci, ricordando sempre di montare dal basso verso l’alto, per evitare che la panna smonti.
4. Dopo averla resa compatta, fatela riposare e raffreddare in frigorifero per almeno 30 minuti.
5. Servitela fredda e se volete sopra potete versare una spruzzata di cacao amaro in polvere, o della cannella.