Artista giapponese intaglia a mano un polpo da un unico foglio di carta

Esistono moltissime forme di arte e ognuna possiede una sua naturale bellezza.
Nel Giappone, l’arte trova molta presenza anche nell’utilizzo della carta, basti pensare agli origami (l’arte di piegare la carta, per dargli una forma specifica).
Questa è sicuramente la forma d’arte con la carta più conosciuta, tuttavia ne esiste un’altra ugualmente splendida che si chiama Kirie.

Tradotta, questa parola significa “Immagine ritagliata” e rappresenta il modo con cui, molti artisti esprimono la loro abilità, nel ritagliare delle immagini molto complesse, ma provenienti da un singolo foglio di carta bianca.
Un esponente davvero bravissimo di questo genere, è l’artista giapponese Masayo Fukuda.

Fukuda, pratica quest’arte da 25 anni e da poco tempo ha rivelato quello che sembra essere uno dei suoi maggiori capolavori.
Si tratta di un polpo fatto completamente di carta, a grandezza naturale, ritagliato finemente con una precisione millimetrica.

A prima vista, l’opera potrebbe sembrare disegnata con una penna o un pennello estremamente sottile, ma in realtà è semplicemente ritagliata a mano dall’eccezionale artista.
Come potete vedere l’immagine è incredibilmente somigliante all’animale in questione e il modo in cui si contorce il disegno e il particolare dettaglio con cui è ritagliato ricorda moltissimo i classici centrini di pizzo che troviamo nelle case delle nostre nonne.

L’artista è incredibilmente famoso, nel suo paese e oltre a poter ammirare alcune delle sue opere nella Miraie Gallery di Osaka, è possibile vederle anche nel profilo Instagram dell’artista.
La tecnica mostrata nelle sue opere è qualcosa di veramente incredibile e osservando attentamente le finiture dei tentacoli e della pelle del polpo è impensabile immaginare quanto tempo, attenzione e dedizione, Fukuda abbia dovuto impiegare, per riuscire a portare a termine un’opera d’arte così splendida.

Sicuramente con opere di questo genere bisogna essere estremamente delicati, dato che è probabile che siano fragilissime.
L’arte è davvero qualcosa di unico e sicuramente questo esponente giapponese ha fatto completamente suo questo stile davvero unico nel suo genere.