Agli atleti viene detto di sedersi con i compagni di classe con bisogni speciali a pranzo, ma fanno un passo avanti

I bambini sono molto esigenti alle volte, o meglio questa è l’impressione che usciamo a ricavare, ma in realtà temono solo di essere accettati. Spesso infatti, possono sentirsi non a loro agio, come fossero sotto gli sguardi di tutti, senza motivo.

In USA, purtroppo lo riportano le statistiche, 1 studente su 5 riferisce di essere stato vittima di bullismo a scuola. Un fenomeno ovviamente non eccezionale. I bambini e gli adolescenti devono imparare a migliorare i propri comportamenti, sotto più punti di vista.


credit: Youtube/69News WFMZ-TV

Le persone esitano troppo e sbagliano, ma si può sempre imparare, appunto. Il comportamento dei giocatori di football della Emmaus High School in Pennsylvania potrebbe essere preso come punto di riferimento, d’ispirazione, in qualche modo.

Il loro allenatore voleva che i giocatori avessero un grande impatto positivo non solo sul campo di calcio ma anche e soprattutto sulla comunità scolastica in generale, voleva insomma che fossero un esempio, e così ha deciso di inserirli nella scuola al cento per cento, avviando un workshop che vede loro come dei motivatori e dei testimonial, per così dire, del cambiamento all’interno della struttura, diffondendo un messaggio unico: siamo tutti uguali e dobbiamo rispettarci sempre, aiutarci in ogni tipo di situazione.


credit: Youtube/69News WFMZ-TV

Così, i giocatori hanno accompagnato e hanno accompagnato il proprio compagno, trattandolo con gentilezza e facendo sì che fosse meglio inserito nel contesto. Si tratta di un’operazione che ovviamente è diventata molto popolare in America e che ha fatto molto riflettere e discutere. Sicuramente è un esempio da tener presente.

E se volete saperne di più non vi resta che vedere il nostro filmato che parla della cosa e che vi abbiamo allegato all’articolo, siamo sicuri che saprà colpirvi e soddisfare la vostra intensa curiosità in merito. Provare per credere.