Abbandonano un enorme bolo di pelo e scoprono che era un gatto malconcio

Gli animali, specialmente se domestici, richiedono un grande numero di attenzioni e cure.
Avere un animale richiede molte responsabilità, che non tutti sono disposti ad accettare.
Ci sono numerosi casi di negligenza nei confronti degli animali.

In alcune situazioni, l’indifferenza nei loro confronti è davvero qualcosa di criminale.
Oggi vogliamo farvi conoscere una storia particolare, di recente avvenuta nel Nevada, negli Stati Uniti.
Una giornata, il personale di un rifugio per animali, il Douglas County Animal Care & Service, ha trovato qualcosa all’interno di una gabbietta abbandonata che sembrava veramente uscire fuori da un film dell’orrore.

Queste persone si sono ritrovate di fronte ad un immenso accumulo di strani peli al punto che era impossibile identificare di cosa si trattasse.
Il capo del centro, Liz Bebovich, ha scoperto che sotto oltre due chili di grovigli di pelo c’era nascosto un povero gatto che riusciva a respirare a malapena.

Questo animale è stato completamente abbandonato a se stesso e ha pure subito degli evidenti maltrattamenti.
Gli stessi responsabili del centro non avevano mai visto un gatto in queste condizioni.

Fortunatamente l’animale è stato trattato in maniera incredibile e le persone che si sono prese cura di lui hanno deciso di condividere sui social network la sua storia.
La notizia è stata anche fatta girare, per cercare di rintracciare la persona responsabile di questo stato dell’animale.

Il pubblico del web si è diviso in due parti, alcuni ritengono che quell’uomo sia un eroe, che ha tentato di aiutare questo povero animale nell’unico modo possibile, ovvero affidandolo alle cure di esperti. Altri invece sono rimasti sgomenti per l’incuria mostrata e incolpano i proprietari di essere indegni di avere un animale.

Qualunque sia la verità, fortunatamente il gatto ha trovato le persone giuste per riprendere possesso della sua vita.
L’animale è stato sedato, per poterlo rasare in maniera tranquilla e gli sono state portate le giuste terapie mediche.

Oltre due chili di pelo sporchissimo gli è stato rasato e dalle immagini che poi sono state mostrate al mondo, finalmente l’aspetto dell’animale è tornato veramente alla normalità.
In seguito è stato chiamato Bob Marley, proprio per via dell’aspetto che aveva un tempo.