7 strani modi in cui personaggi famosi nella storia hanno perso la vita

Alcune delle persone famose nella storia, che sono sopravvissute a grandi battaglie e conflitti storici, sono poi morte per dei motivi assurdi che oggi vi andiamo a raccontare. La vita va presa con un pizzico di umorismo e ovviamente non è nostra intenzione intaccare la sacra aurea di questi famosi personaggi storici, solo rendere conto di dettagli particolari della loro vita.

Crisippo: un attacco di risate

credi: wikipedia

Era un filosofo della Grecia antica, molto famoso nei campi della logica e della fisica, alcune sue teorie hanno anche influenzato il pensiero moderno. Ma secondo il biografo Laertius, Crisippo morì per una crisi di risate nel 206 a.C., quando vide un asino ubriaco che cercava di mangiare dei fichi.

Eschilo: uno schiocco

credit: Wikipedia

Sembra che fra i greci siano tante le personalità morte in modo bizzarro. Eschilo era un drammaturgo molto noto, conosciuto come il padre nobile della tragedia. E morì dopo che un’aquila aveva preso una tartaruga con gli artigli. L’animale voleva distruggere il guscio della tartaruga e lo scagliò contro la testa di Eschilo scambiandolo per una roccia, il drammaturgo non riuscì a riprendersi.

Attila: sangue dal naso

credit: Wikipedia

Famoso per i suoi saccheggi dei territori occidentali, morì in un modo particolare: sangue dal naso. Era il 453 e stava festeggiando il matrimonio con la moglie, e nel mezzo dell’ubriachezza, il suo naso cominciò a sanguinare e Attila finì per affogare.

Papa Adriano IV: una mosca

credit: wikipedia

Fu l’unico inglese a essere papa, e poco prima di scomunicare l’imperatore romano Federico I, si affogò per via di una mosca che era cascata nel suo bicchiere di vino. Una morte incredibile, per davvero.

Adolf Frederick, re di Svezia: era andato a cena

credit: wikipedia

Fu al comando della Svezia per vent’anni, nel 700, e fu ricordato da tutti come un grande amante del cibo. Ma dopo un pranzo ricco ci rimise le penne: quel pasto includeva aragosta, caviale, aringhe, crauti, e tanto altro, il tutto era accompagnato da champagne e 14 pani dolci con latte calde.

Sofocle, tante teorie: tentativo di lettura, uva, felicità
credit: Wikipedia

Scrittore nobile e influente nella Grecia Antica, è morto in modo strano, e alcuni credono che ha perso il respiro mentre leggeva una lunga frase di Antigone senza mai fermarsi. Altri dicono che si è soffocato con un acino di uva verde mentre era ad Atena. Fra tutti, c’è anche chi dice che sia morto di felicità dopo aver ricevuto troppe buone notizie.

Francis Bacon: uscì nella neve per seppellire un pollo

credit: Wikipedia

Il famoso filosofo, scrittore e avvocato ha perso la vita dopo aver provato a verificare se il freddo potesse conservare al meglio il cibo. Mentre era già malato di polmonite uscì nella neve per seppellire un pollo cotto e la sua salute andò sempre peggiorando.