7 cibi che non dovresti mai riscaldare nel microonde

Il microonde fu inventato negli anni ’40, ed oggi si trova in quasi tutte le case del mondo. Questo elettrodomestico è comodissimo per cucinare e riscaldare gli alimenti, ma ci sono alcuni alimenti che andrebbero evitati per non avere dei problemi. Oggi faremo una piccola lista per evitarvi problemi futuri. Ecco 7 cibi che non dovresti mai riscaldare nel microonde.

1. Uova sode

credit: imd ** d / Imgur , ChillingB / Imgur

Quando si riscalda un uovo al microonde, il vapore accumulato dalle molecole d’acqua puo’ provocare un forte aumento di pressione. Dato che il guscio è molto sottile non è in grado di trattenere tutta la pressione sprigionata e quindi puo’ portare ad una piccola “esplosione” dell’uomo. Alcune volte questo puo’ accadere anche dopo!

2. Carote

credit: Morten Strunge Meyer from FreeImages

Anche se le carote in generale possono essere riscaldate al microonde, quando si tratta di carote con la buccia potrebbe essere pericoloso. Infatti se le carote non sono state pulite correttamente potrebbero avere dei residui di terra e i minerali all’interno potrebbero causare delle scintille all’interno del microonde. Questo può causare gravi danni al microonde se si verifica continuamente.

3. Carne lavorata

credit: pexels/Skitterphoto

Per quanto riguarda le carni lavorate, cioè quelle trattate con sale, additivi e conservanti, non è consigliabile cuocerle al forno. Infatti usare il microonde per salumi e carni in scatola, puo’ aumentare i livelli di colesterolo, il che non è salutare per il nostro cuore. Il modo migliore per riscaldarli o cuocerli è la griglia.

4. Acqua

Riscaldare l’acqua al microonde puo’ essere davvero pericoloso, soprattutto per i bambini. Infatti puo’ sembrare un’operazione semplicissima, ma gli studi dimostrano che sono tantissimi i casi di ustione in questi casi. Infatti le onde elettromagnetiche del microonde possono causare il surriscaldamento dell’acqua, che rende instabili le molecole d’acqua.

5. Peperoncini

credit: pixabay/chrizzel_lu

I peperoncini contengono alti livelli di capsaicina, che non tutti sanno, puo’ essere infiammabile. Se questa sostanza è esposta alle onde del microonde, puo’ iniziare a fare fumo e alle volte puo’ prendere fuoco. Questo fumo che viene rilasciato puo’ causare irritazioni e sensazioni di bruciore.

6. Pollo

credit: pixabay/manfredrichter

Il pollo puo’ essere causa della salmonella, soprattutto se non è ben cotto. Quando si cucina un pezzo di pollo crudo all’interno del microonde, c’è la possibilità che la cottura non sia uniforme, il che rende possibile una contaminazione batterica. La stessa cosa puo’ valere anche per la carne cruda. La soluzione migliore è quella di cuocere la carne con del fuoco diretto, in una padella, una griglia o al forno.

7. Pomodori e salsa di pomodoro

credit: ThisVsThatShow / Youtube

Come nel caso delle uova anche i pomodori possono creare una piccola “esplosione” se passano troppo tempo all’interno del microonde. Il loro contenuto “liquido” e la buccia fragile sono un mix che si puo’ rivelare esplosivo, poiché l’accumulo di pressione li fa ribollire e il suo interno schizza ovunque.