6 errori che fai quando usi l’asciugacapelli

“Se bello vuoi apparire, un poco devi soffrire” recita un vecchio e saggio proverbio. Ammettiamolo, a volte star dietro a shampi, asciugature, messe in piega, acconciature e pettinature può essere un po’ una sofferenza. Ma cosa non si fa per sentirsi a proprio agio ogni volta che ci specchiamo, e riconosciamo noi stessi. Tuttavia la cura dei capelli è una faccenda delicata che richiede la massima attenzione.

Il continuo utilizzo di phon e piastre, può finire per stressare sia il cuoio capelluto ma anche gli stessi capelli. Gli esperti ritengono sia meglio farli asciugare all’aria senza l’utilizzo di apparecchi elettrici. Ma sappiamo bene che soprattutto per affrontare le stagioni fredde, ciò non è sempre possibile. Inoltre non è facile creare una acconciatura ideale senza l’utilizzo del phon. In questo articolo vi suggeriamo sei modi in cui non si dovrebbe utilizzare l’asciugacapelli, per mantenere forte la nostra capigliatura.

1. Il primo passo da fare è quello di assicurarci innanzitutto di asciugare accuratamente la testa con un asciugamano, rimuovendo l’acqua in eccesso. Solo dopo essere sicuri di aver rimosso gran parte dell’acqua che risiede dopo il lavaggio, si può procedere all’utilizzo del phon.

2. Lo sviluppo della tecnologia permette di sviluppare apparecchiature più sensibili e meno aggressive, quindi meno dannose, al loro utilizzo. Motivo per il quale, sostituire il vostro asciugacapelli con uno nuovo non è mai una cattiva idea.

3. Il contatto diretto tra l’aria calda del phon e i nostri capelli, finisce per danneggiare questi ultimi. E’ assolutamente necessario accertarsi di mantenere l’apparecchio ad una distanza compresa tra i 20 e i 35 centimetri dalla propria testa. Non sarà il metodo più sbrigativo, ma di sicuro è quello che protegge al meglio la capigliatura.

4. Le alte temperature, come logico che sia, sono alquanto dannose per le fibre dei capelli. Le soluzioni possono essere due, di cui la prima è quella più drastica e ovvia, che consiste nell’evitare temperature superiori ai 200 gradi. L’altra soluzione invece prevede di munirsi di protettori termici per capelli, da applicare prima del processo di asciugatura.


credit: pixabay/Tumisu

5. Mentre si asciugano i capelli, spesso facciamo uso di pettini o spazzole per creare la giusta acconciatura. In primis si consiglia l’utilizzo di un adeguato diffusore, ma anche la scelta delle spazzole adatte è fondamentale. Bisogna optare per quelle tonde e a setole corte, per far si che l’aria calda e il movimento delle setole, non procuri fastidi ai capelli.

6. Infine, ma non meno importante, è il modo in cui si asciugano i capelli. Invece di muovere l’asciugacapelli alla cieca cercando di asciugare tutta la superficie, è meglio procedere a zone. Concentrarsi quindi su una zona della testa in particolare e proseguire così, completando una parte della capigliatura per volta.