6 cause che fanno nascere una dipendenza nell’infanzia

Che i genitori vogliano il meglio per i propri figli è una cosa alquanto scontata. Che facciano quanto possibile, per proteggerli da qualunque pericolo è un dato di fatto. Tuttavia esistono situazioni in cui, a seconda del comportamento tenuto verso i propri figli, si finisce per agevolarvi a pratiche poco discutibili, che li conducono persino a delle dipendenze. Ecco alcuni comportamenti che è davvero un bene cercare di evitare.

1 Non rispondere ai bisogni
Quando i vostri bambini hanno necessità di qualcosa, possono urlare molto per attirare l’attenzione. Alcune persone ritengono che non soddisfare questo bisogno sia un modo per insegnare al piccolo a gestire da sé certe “crisi”. Tuttavia questo espone il bambino ad un forte stressi fisico e psicologico e si perde completamente il senso di fiducia di base, che altrimenti si crea con i genitori.


credit: pixabay/dimitrisvetsikas1969

2 Nessun “no”.
Oggi è molto diffusa la pratica di non negare nulla ai propri figli. Questo tuttavia è un modo totalmente estremo, rispetto al punto precedente ed ugualmente sbagliato. Accondiscendere a qualunque possibile richiesta dei bambini è tanto negativo quanto negargli qualunque cosa, dato che prima o poi nella vita saranno costretti a vivere delle situazioni in cui non possono ottenere ciò che vogliono e non sapranno come reagire.

3 Eccessiva attenzione
Il comportamento timoroso di alcuni genitori, impedisce ai bambini di fare certe esperienze. Per un cervello in crescita è importante anche sperimentare sulla propria pelle determinate vicende, in modo da comprendere cosa si può o meno fare. Dopotutto non sarete sempre alle spalle dei vostri figli, quindi devono essere in grado di distinguere da soli ciò che è bene da ciò che è male.


credit: pixabay/bottomlayercz0

4 Pressare sul fatto che sfoggino le loro abilità
Molti genitori fanno pressione sui figli, per far sì che si mettano in mostra per quanto riguarda talenti o doti particolari. Questo atteggiamento non manda affatto un buon messaggio al bambino, dato che vive la situazione come se il suo comportamento è corretto solamente quando attua certe azioni. Alla fine si finisce solamente per comprometterne l’autostima.

5 Organizzare il loro tempo libero
Un bambino deve essere libero di giocare. È giusto che un genitore cerchi di farlo appassionare a determinati hobby o sport, ma organizzare ogni singolo istante della loro giornata, li priva della loro autenticità e non sempre gli stimoli a cui li sottoponete finiscono per essere positivi, ricoprendo un ruolo esclusivamente passivo.


credit: pixabay/Victoria_Borodinova

6 Premiarli con ricompense
Per molte persone l’autogratificazione è qualcosa di importante con cui premiare un determinato comportamento. Tuttavia quando viene fatto con assiduità nei bambini, si finisce con il creare dei pericolosi precedenti. Per loro, infatti, ogni comportamento che ritengono corretto, dovrà essere accompagnato da un premio. Lo stesso vale con le punizioni. Bisogna riuscire a trovare un giusto equilibrio e non imporre né le minacce né la succosa aspettativa di una ricompensa, salvo in casi particolari.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: