5 svantaggi dell’ammorbidente durante il lavaggio

Quando si tratta di bucato ed utilizzo dei detergenti da inserire all’interno della lavatrice, spesso ci sono molti pareri contrastanti, in modo particolare sul tema dell’uso dell’ammorbidente. Nonostante una gran parte di persone ami la fragranza e la morbidezza che questo prodotto offre, molti altri lo considerano uno spreco di denaro e un ulteriore danno all’ambiente.

Sta di fatto però che chi utilizza l’ammorbidente per lavare il proprio bucato beneficia di alcune proprietà che solo questo prodotto offre come ad esempio la maggiore facilità di stiraggio e la protezione dei tessuti. Anche se ci sono questi vantaggi, come detto in precedenza, l’ammorbidente può causare diversi problemi ed è per questo che non andrebbe utilizzato, andiamoli quindi a scoprire.

credit: @akedynamic via Twenty20

1 Problemi alla pelle
Nonostante i vestiti morbidi aiutino chi ha problematiche riguardanti eczemi e pelle sensibile, l’ammorbidente contiene al suo interno delle sostanze che possono causare, con il contatto, delle allergie ed irritazioni. Proprio per questo motivo i dermatologi consigliano di evitare il suo utilizzo nel bucato dei bambini che hanno una pelle più delicata.

2 Non è adatto a tutti i lavaggi
A dispetto di quanto si possa pensare, l’ammorbidente non è un buon prodotto da utilizzare su tutti i tessuti, infatti alcuni di loro si potrebbero rovinare a contatto con questo. Tra questi troviamo sicuramente gli asciugamani, l’abbigliamento sportivo traspirante, i tessuti sintetici ed elasticizzati e in generale i tessuti delicati come lana e seta.

3 Cattivi odori
Sembrerà stano ma i cattivi odori provenienti dalle lavatrici, nella maggior parte dei casi sono causati proprio dall’ammorbidente. Questo perchè è un prodotto che viene utilizzato a fine lavaggio e i batteri tendono ad annidarsi nei residui causando questa problematica.

4 Danno all’ambiente
Come accennato in precedenza, questo prodotto negli anni è stato molto criticato, in particolar modo per i danni all’ambiente che il suo utilizzo apporta. Infatti le sostanze come le fragranze, i solventi, i conservanti e i coloranti presenti all’interno del prodotti non sono biodegradabili e tendono ad inquinare il nostro pianeta maggiormente.

credit: @RyanL via Twenty20

5 Contiene scarti di animali
Non tutti sono a conoscenza del fatto che se tra gli ingredienti si trova la dicitura “Tallowoylethyl Hydroxyethylmonium Methosulfate diidrogenato” , sta a significare che all’interno del prodotto sia inserito del grasso di animale, ottenuto da scarti di macellazione.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: