3 trucchi semplice con aceto bianco per il bene della tua lavatrice: cosa fare

La lavatrice è sicuramente uno degli elettrodomestici, che abbiamo in casa, più utili e pratici. Grazie al suo grande aiuto, riusciamo a risparmiare molto tempo che altrimenti andremo a impiegare nel lavaggio dei panni e invece, grazie a lei possiamo fare molte altre cose. Purtroppo però, può capitare spesso di non riuscire a prendersi cura al meglio di questo elettrodomestico, arrivando in questo modo a danneggiarlo prima del previsto.

Tenendo la nostra lavatrice ben pulita e curata, non solo avrà una maggiore durata, ma anche il nostro bucato risulterà più pulito ed igienizzato. Con questi semplici consigli, riusciremo ad evitare la formazione della muffa e dei cattivi odori, ottenendo inoltre la pulizia generale e completa della nostra amata lavatrice.


credit: pixabay/evita-ochel

Aceto bianco
Come ormai sappiamo, l’aceto bianco è un ottimo ingrediente da utilizzare come alleato per la cura e la pulizia della nostra casa. Ma sapevate che l’aceto bianco è ottimo anche per la manutenzione della nostra lavatrice? Questo prodotto infatti sarà in grado di sanificare al meglio il nostro elettrodomestico, eliminando anche i cattivi odori e la possibile muffa. Per riuscire nell’ìintento basterà semplicemente versare all’interno dell’oblò mezzo bicchiere di aceto, dentro il dosatore del detersivo ed azionare il lavaggio a vuoto alla massima temperatura (quindi 90 gradi). Questo semplice procedimento andrebbe attuato almeno una volta al mese, in modo tale da avere dei risultati migliori e di maggior durata. Per ottenere un risultato ancora più ottimale è possibile aggiungere all’aceto, un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Inoltre, per evitare la creazione di muffa, è sempre consigliato lasciare lo sportello dell’oblò aperto, in modo tale da evitare accumulo di umidità.

Vestiti come nuovi e dai colori sempre vivi
Non è per nulla semplice riuscire a mantenere i colori dei nostri capi di abbigliamento sempre al top. Più vengono indossati e lavati, più si opacizzano perdendo la lucentezza che possedevano al loro acquisto. L’aceto bianco però, può essere di aiuto anche per questo. versare 350ml di aceto nel dosatore del detersivo, con all’interno anche il detergente che siamo soliti usare, posizionando il tutto all’interno dell’oblò e facendo partire il programma di lavaggio prescelto. Grazie alle proprietà dell’aceto, i nostri capi ripristineranno la loro lucentezza di un tempo, tornando ad essere come quando li abbiamo acquistati.

Aceto bianco al posto dell’ammorbidente
L’ammorbidente è quel detergente che dona ai nostri capi di abbigliamento il profumo e la morbidezza aggiuntiva, che non possiamo riuscire ad ottenere con il semplice e classico detersivo. Questi prodotti però sono ricchi di sostanze non propriamente ottimali per la nostra salute e possono risultare inoltre poco economici. Un valido sostituto all’ammorbidente, lo possiamo sicuramente trovare nell’aceto bianco, che grazie alla sua azione anticalcare, donerà la morbidezza desiderata al nostro bucato. basterà versare, nell’apposita vaschetta adibita all’ammorbidente, 70 ml di aceto e 30 ml di acqua, inserire il detersivo ed attivare la lavatrice con il programma selezionato. Noteremo sin da subito la fantastia morbidezza che il nostro bucato ci regalerà.

LEGGI ANCHE: Addio a muffa e calcare dalla doccia! Come rimuoverli con due soli ingredienti