13 simpatici e strani animali che sembrano creati su Photoshop

Come sappiamo la natura si divide in due grandi macro gruppi: la flora e la fauna. Le scienze si occupano di classificare e capire le caratteristiche, dei diversi esemplari di questi grandi gruppi. Esistono al mondo tantissime varietà di piante, ma anche di animali, che non sono ancora molto conosciuti tra le persone.

Infatti, in realtà sono più le specie che individualmente non conosciamo o che non sapremmo identificare, rispetto a quelle note. Le specie animali cambiano, poi, da regione a regione del pianeta, per questo motivo ogni popolazione conosce quelle del proprio territorio. Vi proponiamo una serie di undici immagini, in cui vi mostriamo delle specie animali, che seppur diffuse, non sono molto conosciute.
Ecco a voi la nostra gallery.

1. Marà della Patagonia: è uno dei più grandi roditori esistenti, arrivando a pesare fino a 16 chili. Vive soprattutto in Sud America, ma anche in altri luoghi del pianeta, come in Oceania.

2. Scimmia dal naso camuso: è un genere di scimmia del Vecchio Mondo, che prende il nome dal suo caratteristico naso. Sono molto diffuse in Asia, in particolare in Cina e in Vietnam.

3. Mangalica o maiale ungherese: è una razza di maiale, conosciuto per la sua tipica peluria voluminosa. Può arrivare a pesare fino a 300 chili. E’ diffuso soprattutto nella zona dei Balcani, in particolar modo in Ungheria.

4. Lemure volante (colugo o galeopiteco, delle Filippine): è un piccolo mammifero, dotato di una membrana, detta patagio, che gli permette di compiere lunghi balzi in grado di coprire oltre 100 metri. E’ diffuso in Asia, soprattutto nelle isole Filippine.

5. Capra abex o Stambecco delle Alpi: è un mammifero a rischio estinzione. Le cause sono da ricercare nella commestibilità della sua carne, e nell’uso esoterico delle sue corna. Anche se ha origini antichissime, oggi si può trovare quasi esclusivamente nella catena montuosa delle Alpi.

6. Sula piediazzurri: è un uccello, il cui nome deriva dal blu sgargiante delle sue zampe palmate. Fa sfoggio delle proprie zampe colorate, durante il corteggiamento. Anche se è un uccello migratore, vive e si sposta specialmente nelle regioni sudamericane.

7. Falena barboncino venezuelana: è una falena, la cui peluria ricorda quella di un barboncino. Viene spesso confusa con altri tipi di falene. Vive quasi esclusivamente in Venezuela, Sud America.

8. Gerenuk: è un antilope dotata di un collo molto lungo, che gli serve a mangiare le foglie dai rami più alti degli alberi. Gli esemplari maschi hanno delle corte corna, quelli femmina ne sono sprovvisti. Vive specialmente in Africa, in particolare in Kenya, Tanzania, Somalia ed Etiopia.

9. Tamarino imperatore: è un primate, conosciuto soprattutto per i suoi baffetti, in genere di colore bianco. Lo si può trovare in Sud America, specialmente nella foresta amazzonica.

10. Tanuki o cane procione: è un canide, molto simile ad una volpe, nonostante il nome possa trarre in inganno. Questa denominazione gli è stata attribuita in Giappone, dove viene associato ad una creatura mitologica un po’ burlona. Si può trovare in oriente, in particolare in terra nipponica.

11. Vacca Highlander: è un bovino originario della Scozia dalla quale prende anche il nome (Highlands). Han un pelo talmente folto, da permettergli di resistere a temperature bassissime, anche a 40 gradi sotto zero. Si trova sopratutto in Scozia, ma anche in America ed Australia.

12. Saki dalla faccia bianca: una specie di primate neotropicale, è considerato uno dei primati più rari al mondo a causa del suo insolito aspetto

13. Shoebill (Becco a scarpa): è un uccello davvero grande che viene spesso scambiato per una cicogna. Puo’ arrivare ad essere alto 1,2 metri e pesare circa 6 kg. Questo uccello è originario dell’africa, oggi è considerato una specie vulnerabile, poiché il suo habitat viene spesso distrutto a causa della modernità, nonché della caccia.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: